fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Secondo tempo contro il Sassuolo certamente più movimentato, ma la prudenza frena l'entusiasmo in attesa della ripresa di campionato e sopratutto del Barcellona
di Enrico D'Agosto
Una immagine di Sassuolo NapoliCosa non è successo in Sassuolo Napoli. Un primo tempo in cui gli azzurri sono stati in balia degli emiliani che hanno dominato, sono passati in vantaggio e sfiorato a più riprese il raddoppio.

Una squadra, insomma, quella degli Azzurri, scialba, demotivata, perennemente in affanno, sempre seconda nei passaggi e nei contrasti. Nel secondo tempo, la stessa squadra è ritornata in campo motivata, aggressiva, ha preso il comando del gioco e ha raggiunto il meritato pareggio.
Qualcuno ha suggerito che abbiano bevuto l'acqua miracolosa di Lourdes perché ha continuato a macinare gioco e dopo aver sfiorato più volte il vantaggio c'è riuscita all'ultimo secondo. Cosa dire, la squadra abulica del primo tempo, in cui abbiamo pensato tutti il peggio possibile di società, allenatore e squadra, trasformarsi in quella bella squadra che tante soddisfazioni aveva procurato ai tifosi del Napoli ma anche a tutti i cultori del bel calcio , è stata una soddisfazione enorme.
Sarà stato il pareggio di Allan, perché da quel momento il Napoli è ritornato a correre, giocare divertire e segnare. Siamo fuori dal tunnel? Speriamo. Personalmente, dopo il primo tempo, ho ritenuto che Gattuso non fosse all'altezza della situazione. Anche perché vedendo la stessa squadra schierata contro il Parma, ho pensato che ancora non avesse capito bene cosa fare e quali calciatori alternare. Ma la tenacia di "Ringhio" ha avuto la meglio. Ora dopo la ripresa del campionato avremo un'altra partita storica in Champions contro il Barcellona. Dopo il secondo tempo di ieri sera in morale è cominciato a risalire.
Dopo la sosta rientreranno gli infortunati, casomai arriverà qualche buon calciatore per riequilibrare meglio la squadra e potremmo riprendere a divertirci quando gli azzurri scenderanno di nuovo in campo. Consentitemi altresì di augurare a tutti: tanti auguri di buon Natale e di un felice anno nuovo.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca