fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Un eurogol su punizione dell’attaccante regala un punto prezioso ai molossi, che si tengono lontani dalla zona retrocessione. Ritorna in campo Cavallaro

di Valerio D’Amico

nocerina casaranoTerzo risultato utile consecutivo per la Nocerina, che strappa in prezioso due a due contro il Casarano nell’ultima sfida casalinga dell’anno solare. Succede tutto nella porzione finale dei due tempi, con uno stratosferico Liurni decisivo ad agguantare per ben due volte il pari, dopo le reti pugliesi di Mincica e Foggia.   

Nella Nocerina il forfait di Calvanese nel riscaldamento regala una maglia da titolare all’ultimo arrivato Granata. Solo panchina, invece, per Dieme e Mandara. Il tecnico dei pugliesi Bitetto conferma il collaudato 3-5-2, con Foggia e l’ex di turno Russo a reggere il peso del reparto offensivo.
L’inizio di gara è molto tattico e si escludono un tentativo di Liurni dalla distanza e un calcio di punizione debole e centrale di Russo, i primi trenta minuti non regalano particolari sussulti. Al 33’ gli ospiti passano in vantaggio. Scolavino stende piuttosto ingenuamente Foggia all’interno dell’area di rigore. Il direttore di gara, su indicazione del primo assistente, indica il dischetto. Dagli undici metri Mincica si lascia ipnotizzare dal numero uno avversario, ma è il più lesto ad avventarsi sulla ribattuta e spedisce in fondo al sacco senza difficoltà. La reazione della Nocerina non si fa attendere. I tentativi di De Siena, Corcione e Campanella non sortiscono, però, gli effetti sperati. Allo scoccare del quarantacinquesimo i locali agguantano il pareggio. Russo ribatte col gomito un calcio di punizione di Liurni. L’arbitro assegna il secondo calcio di rigore di giornata; si occupa della battuta Liurni che spiazza Guarnieri con un tiro forte e centrale, che permette ai molossi di chiudere in parità la prima frazione.
nocerina casarano 2Il secondo tempo si apre senza variazioni di uomini e schemi. Parte col piede pigiato sull’acceleratore la Nocerina, che dopo centoottanta secondi va per due volte vicina al sorpasso. Il primo tentativo di Corcione, deviato anche da un difensore, viene respinto da Guarnieri. La palla schizza sui piedi di Cristaldi che calcia a botta sicura centrando in pieno il palo. Al 6’ occasione Casarano con Foggia, che colpisce di testa da buona posizione ma non inquadra lo specchio della porta. La fase centrale, caratterizzata dalla classica girandola delle sostituzioni, vive una fase di stanca. Al 31’ Liurni va a un passo dalla doppietta, con un calcio di punizione dai venti metri che si stampa sulla traversa a Guarnieri battuto. Passano quattro minuti ed è il solito Mincica ad avere sul destro l’occasione del nuovo vantaggio. Il suo tiro da posizione leggermente defilata viene respinto da Scolavino. Al 42’ il Casarano si riporta in vantaggio. Perfetto traversone dalla destra di Versienti per Foggia che, lasciato tutto solo nel cuore dell’area di rigore, non può far altro che spingere in rete. Nel secondo dei sei minuti di recupero assegnati dalla terna la Nocerina trova il gol del pareggio, ancora con Liurni che impallina Guarnieri con un meraviglioso calcio di punizione dai venticinque metri che si infila all’incrocio dei pali. Negli ultimi secondi da registrare il ritorno in campo, con la casacca numero dieci, di Cavallaro, che può partecipare alla festa degli oltre ottocento tifosi giunti questo pomeriggio al “San Francesco”.

NOCERINA (4-3-3): Scolavino; Granata (28’st Dieme), Campanella, D’Anna, De Siena; Mincione (23’st Festa (45’st Sorgente)), Carrotta, Corcione; Messina (28’st Fortunato), Cristaldi (48’st Cavallaro), Liurni. A disp. Scarpati, Cavallaro, Fortunato, Mandara, Pisani, Romano, Sorgente, Dieme. All. Esposito
CASARANO (3-5-2): Guarnieri; Mattera, D’Aiello, Lobjanidize; Versienti, Giacomarro (8’st Rescio), Buffa (37’st Iannone), Mincica (37’st Dall’Oglio), Occhiuto; Foggia, Russo (18’st Palmisano). A disp. Al Tumi, Girasole, Cappilli, D’Andria, Spedicato. All. Bitetto
ARBITRO: sig. Delli Carpini di Isernia. Assistenti: Miccoli di Lanciano e Paradiso di Lamezia Terme.
MARCATORI: 33’pt Mincica (C), 45’pt (rig), 47’st Liurni, 42’st Foggia (C)
NOTE: pomeriggio nuvoloso. Campo in discrete condizioni. Spettatori circa 800. Ammoniti: Giacomarro (C), Carrotta (N), Russo (C), D’Aiello (C), D’Anna (N), Foggia (C);  angoli: 4-1; recupero: 2’pt; 6’st

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca