fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Attraverso un comunicato apparso sulla pagina social del club, il presidente dei molossi ha risposto all’ira dei tanti tifosi che, dopo la sconfitta di ieri, hanno espresso il loro disappunto per la deludente prestazione

di Nello Vicidomini

«Sono molto amareggiato per le dure contestazioni alla squadra ed alla società», così ha esordito il presidente della Nocerina Paolo Maiorino in una nota diffusa a proprio nome per rispondere alle critiche della tifoseria dopo la sconfitta casalinga con il Francavilla. Una sconfitta che, al di là del risultato sportivo, è stata determinata da una totale assenza di grinta e carattere da parte dei rossoneri, capaci di arrivare al tiro soltanto in due occasioni in tutta la gara.

«A giugno per la costruzione della nuova rosa, ho messo a disposizione del consulente di mercato un budget importante per la categoria, nonostante la pregressa situazione debitoria», ha continuato Maiorino. «Abbiamo messo sotto contratto molti calciatori esperti, ciò nonostante ad oggi la squadra risulta incompleta. Lo è ancora di più con le assenze di Di Lollo per infortunio e per l’inaspettato epilogo con il calciatore Tshibamba, il quale è stato allontanato per motivi disciplinari. La sconfitta di ieri pesa tantissimo, ma con il cambio di guida tecnica poteva capitare. In pochi giorni i calciatori non riescono ad assimilare una filosofia di gioco diversa da quella precedente, già domenica prossima vedremo in parte l’impronta della nuova guida tecnica». maiorinoIl patron del club rossonero ha ribadito anche l’intenzione di rinforzare la rosa con nuovi elementi nella prossima finestra di mercato: «Per quanto riguarda i rinforzi, io non mi tiro indietro, non l’ho mai fatto, in settimana abbiamo già messo sotto contratto i calciatori D’Anna e Calvanese, entrambi esordienti ieri, però nella situazione attuale è difficile trovare calciatori già pronti con i 90 minuti nelle gambe, quindi resteremo alla finestra aspettando la riapertura del mercato dicembrino per completare e rinforzare la squadra». Placare gli animi dei tifosi nocerini, già scottati dalle scellerate gestioni precedenti, è in questo momento arduo compito, con molti sostenitori che hanno fatto riferimento ad una dignità da difendere per un sodalizio così blasonato e non abituato di certo a navigare nei bassifondi della quarta serie. Occorre quindi sperare che la Nocerina riesca a guadagnare punti importanti nelle prossime gare, vista la difficile situazione in classifica e il morale da recuperare.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca