fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Alla buona notizia dei primi “over”, si è aggiunta in giornata quella meno positiva relativa alla questione degli stipendi non corrisposti dalla vecchia società all’ex capitano rossonero che in mattinata ha vinto il ricorso

di Nello Vicidomini

Inizia sempre più a prendere forma la Nocerina del nuovo corso del tecnico Nello Di Costanzo. Oggi, infatti, la società rossonera ha ufficializzato altri tre calciatori, tutti “over”: si tratta del difensore Marco Ciampi, classe ’92, del centrocampista ’93 Lucio Boris Di Lollo e dell'esterno offensivo Lorenzo Liurni, nato nel 1994.

Il difensore centrale Ciampi negli ultimi anni è stato in Eccellenza con Frattese, Cervinara, Torrecuso e Sorrento, ma vanta presenze in Serie C1 con la maglia dello stesso Sorrento e del Benevento, nel cui settore giovanile è cresciuto, oltre ad un’esperienza in B con la Juve Stabia, senza mai scendere in campo. Per il centrocampista centrale Di Lollo, invece, quasi un’intera carriera, intervallata da esperienze in C con L’Aquila Calcio e Aprilia, spesa con l’Olympia Agnonese, club con cui ha racimolato più di centocinquanta presenze, prima di approdare al Notaresco e da gennaio al Castelfidardo nella scorsa stagione. maiorinoLiurni è un esterno d’attacco e di centrocampo, abile anche come seconda punta, che arriva dall’Aglianese, dove lo scorso anno, in Serie D, arrivato a gennaio, è sceso in campo 20 volte mettendo a segno una rete. Prima era stato tra le file del Monterosi, fino a dicembre, dove ha segnato un gol in 9 presenze. In carriera vanta presenze con Prato, Trestina, Sporting Terni e Castel Rigone in Serie D, vincendo con quest’ultima anche il campionato e giocando per un anno in C2. Non solo il calciomercato tiene banco però nell’agenda di lavoro del presidente Paolo Maiorino in questi giorni: questa mattina, infatti, l’ex capitano e bandiera dei molossi Giovanni Cavallaro ha vinto il ricorso proprio contro i rossoneri relativo agli stipendi non percepiti due anni fa (con la vecchia società) e la Commissione Accordi Economici della Lega Nazionale Dilettanti ha condannato la Nocerina al pagamento dei circa ventimila euro di compensi residui entro trenta giorni.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca