fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il forte centrocampista, ex molosso, va a completare la mediana di mister Agovino. Il progetto del Giugliano ha convinto il talentuoso calciatore ad indossare la maglia gialloblu deponendo quella rossonera

di Maria Esposito

Notizia di pochi minuti fa: il centrocampista Giuseppe Ruggiero lascia definitivamente i molossi. Un addio, questo, preannunciato da tempo, perché Ruggiero è stato uno dei giocatori più importanti della Nocerina di mister Viscido prima e Chiancone dopo.

Richiesto da moltissime squadre, il centrocampista ha sposato il progetto di Sestile, del neopromosso F.C. Giugliano 1928. Lascia Nocera per approdare non troppo lontano: la sua nuova avventura inizia in provincia di Napoli, in un paese di ottantamila abitanti, dove il calcio mancava da dodici anni. Nel destino di Ruggiero c’è ancora una volta la Campania e il fato ha voluto che si accasasse proprio in quella squadra che ha vinto il campionato di Eccellenza campana a pochi chilometri da Nocera e dal “San Francesco”. Infatti, il Giugliano, dinanzi a seimila supporter, lo scorso 28 aprile, si aggiudicò lo spareggio promozione contro la Frattese allo stadio “Romeo Menti” di Castellamare di Stabia. Giuseppe Ruggiero stamattina è stato accompagnato dal suo procuratore Emanuele Marzocchi alla corte del presidente Sestile. giuseppe ruggiero 1Il centrocampista classe '93 ha tutte le caratteristiche per infiammare la nuova platea. Cresciuto nelle giovanili della Juventus, si affaccia al mondo del calcio professionistico nel 2014 tra le file della Pro Vercelli a 20 anni. Successivamente ha disputato i campionati con Ascoli e Cuneo oltre ad una parentesi con il Nova Gorica nella massima serie slovena. La sua annata migliore quest’anno con la Nocerina, dove ha siglato 11 centri in 28 partite, 5 di questi su punizione. Numeri che gli hanno permesso di vincere il premio come “Miglior centrocampista nella top 11” votata dagli allenatori, in occasione del Gala’ AIC Campania. I “tigrotti” si aggiudicano un pezzo pregiato per la categoria, continuando l’ambiziosa campagna acquisti che ha visto tesserare finora anche altri due ex Nocerina, Gaetano Iannini e Francesco Alvino, oltre ad Alessandro De Vena, bomber dell’Avellino dello scorso anno.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca