fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I corallini avrebbero dovuto disputare la semifinale tra le mura amiche per la miglior posizione in classifica, ma a nulla è valso il secondo posto. Per la gara contro il Castrovillari la dirigenza è alla ricerca di un impianto vicino

di Maria Esposito

Questa mattina gli agenti del Commissariato di Polizia di Torre del Greco, hanno dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo emesso dal Gip presso il Tribunale di Torre Annunziata. Sono stati quindi chiusi gli ingressi della tribuna in cemento armato dello stadio Amerigo Liguori con barriere fisse e segnaletica delimitativa.

L’intera area sottoposta al sequestro è stata affidata in giudiziale custodia a Giovanni Palomba, sindaco di Torre del Greco. I sigilli sono stati messi in seguito all’accertamento di diverse ipotesi di reato che vedono coinvolti due ex dirigenti comunali, l’amministratore unico della ditta edile che ha eseguito le opere di adeguamento ed ampliamento dell’impianto sportivo e il direttore dei lavori. In particolare, gli inquirenti hanno accertato gravi violazioni al progetto esecutivo dei lavori allo stadio e alle previste autorizzazioni amministrative, commesse dai responsabili della ditta, nonché violazioni della disciplina a tutela delle zone sottoposte a vincolo paesaggistico e della sicurezza nelle aree ad alto rischio sismico. I diversi e gravi dissesti strutturali occorsi negli ultimi anni hanno infatti determinato una situazione di pericolo per tutti i fruitori dell’impianto sportivo. liguori sigilli 2Dalle indagini tecniche è emerso che i due funzionari comunali, illegittimamente, hanno consentito l’agibilità dello stadio violando le norme poste a tutela della pubblica incolumità. Ora grandi ombre aleggiano sul futuro della Turris, strettamente legato alle sorti di una struttura che a breve sarebbe stata sottoposta ai lavori di adeguamento per tentare la strada del ripescaggio in Lega Pro. In dubbio a questo punto anche la sede della semifinale play-off con il Castrovillari di domenica prossima, per la quale era già partita da alcuni giorni la prevendita con prelazione per gli abbonati. I dirigenti hanno avanzato l’ipotesi di spostare la gara al "Pasquale Novi" di Angri ma ciò sembra quasi impossibile perché lo stadio è stato già impegnato per lo spareggio dei play-out tra Sarnese e Nola , squadre del campionato interregionale girone H.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca