fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Dopo un primo tempo equilibrato, solito calo fisico nella seconda frazione. La formazione di mister Dello Ioio resta a 17 punti

di Fabrizio Manfredonia

È finita con un secco 4-0 la partita tra Dona Five Fasano, terza forza del girone D di serie A2 femminile, e il Futsal Nuceria. In un momento delicato della stagione la trasferta pugliese condanna il Nuceria alla seconda sconfitta consecutiva nel girone di ritorno, dopo quella maturata in casa contro il Conversano.

Il risultato della sedicesima giornata fotografa una situazione non particolarmente idilliaca con la zona salvezza lontana 4 lunghezze e con l’incubo dei lunghissimi e complicati play out dietro l’angolo. La prima marcatura per il Fasano arriva nei primissimi minuti del primo tempo : pronti via ed è subito 1-0 nonostante la respinta di Ianniello per le rossonere su un primo tiro ravvicinato. La reazione del Nuceria è però immediata con il bomber Attanasio che in almeno due occasioni va vicina al gol del pareggio , prima da fuori e poi da posizione più favorevole nei pressi dell’area piccola. fasano nuceria 2Passano i minuti con il possesso palla che premia la squadra di casa ma con il Nuceria compatto e attento a sfruttare gli errori di fraseggio per ripartire: succede sia con il numero 19 Tirozzi che con Attanasio ma il gol non arriva. La seconda frazione rispecchia quanto visto nella prima : il Fasano sfrutta la superiorità nel palleggio e in più occasioni si rende pericoloso mentre il Nuceria aspetta e gioca di ripartenze. Quando però la formazione ospite ha un calo fisico,  come capitato spesso nell’ultimo periodo nei secondi tempi, il Fasano affonda e mette in fila tre marcature che indirizzano la partita sul definitivo 4 a 0. Le marcatrici sono state Osman, Lazzaro autrice di una doppietta e Gelsomino. «Non siamo mai riusciti ad essere pericolosi- ha detto mister Peppe Dello Ioio- ma nella prima frazione una discreta difesa ci ha tenuti a galla. Stiamo pagando una preparazione fisica non ottimale anche a causa della non disponibilità del campo che ci ha costretto ad allenamenti in tarda serata» ha concluso Dello Ioio.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca