fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

In mattinata il Comune di Nocera Inferiore ha informato la società rossonera degli imminenti lavori che interesseranno lo stadio in vista delle Universiadi, invitando la stessa a trovare ulteriori strutture per il prosieguo del campionato. L’impianto, infatti, diventerà un cantiere dal 21 gennaio fino al termine della stagione

di Nello Vicidomini

Fulmine a ciel sereno in casa Nocerina: questa mattina in un comunicato ufficiale la società del presidente Maiorino ha reso noto a tifosi e organi di stampa che la squadra rossonera non potrà più utilizzare il “San Francesco” in questa stagione.

Il Comune di Nocera Inferiore, infatti, ha informato i rossoneri che già a partire dalla prossima settimana lo stadio sarà oggetto dei lavori di adeguamento previsti per le Universiadi 2019, pertanto, non essendoci possibilità di utilizzo, ha invitato la società a ricercare ulteriori strutture per disputare le gare interne del campionato in corso. Il presidente Paolo Maiorino, in considerazione della tempistica piuttosto ristretta, soprattutto in vista dell’imminente trasferta in Sicilia, che vedrà impegnata la Nocerina da sabato, è già a lavoro per studiare una soluzione alternativa, che non comporti eccessivi stravolgimenti e distrazioni al lavoro di staff tecnico e calciatori, in una fase della stagione decisiva. Tra le ipotesi, ci sarebbero lo stadio “Squitieri” di Sarno e il comunale di Scafati. Più accreditata la prima, in quanto l'impianto scafatese non avrebbe, al momento, l'autorizzazione per l'agibilità per un campionato di Serie D.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca