fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I molossi, apparsi stanchi e poco lucidi, soccombono sotto i colpi di Crocitti e Postorino alle pendici dell’Aspromonte. Non basta la rete di Simonetti in apertura di ripresa per salvare il risultato. Domenica al “San Francesco” arriva la Turris

 

di Nello Vicidomini

Termina la 3 a 1 per i padroni di casa la gara tra Cittanovese e Nocerina, tenutasi quest’oggi allo stadio “Morreale Proto” di Cittanova e valida per la quindicesima giornata del girone I di Serie D. Nocerina chiamata al riscatto dopo le due sconfitte consecutive con Bari e Messina.

Alla presenza di circa cento sostenitori molossi (nella foto del fotografo ufficiale Antonio D’Acunzi), il tecnico rossonero Viscido, alle prese con assenze importanti, è costretto a cambiare e schiera i suoi con un anomalo 3-5-2, schermato da 4-2-2, con Salto chiamato a fare l’esterno ed il terzino sinistro: Feola tra i pali; Vuolo, Caso e Ansalone in difesa; De Feo, Cardone e Odierna a centrocampo con Salto a sinistra e Vatiero a destra; riconfermati Simonetti e Cioffi in avanti. I calabresi di mister Zito rispondono con Cassalia, Genovesi, Paviglianiti, Cianci, Alfano, Trofo, Barilaro, Crocitti, Abayan, Postorino e Napolitano. Arbitra il signor Centi di Viterbo. cittanovese Nocerina tifosi molossiL’inizio di gara è tutto di marca Cittanovese. Al 4’ i padroni di casa, infatti, sfiorano il vantaggio con una bella conclusione di Postorino che finisce sulla traversa. Il gol dei giallorossi però arriva poco dopo: al 8’ un ingenuo Vuolo atterra Crocitti in area e l’arbitro Centi concede il penalty: sul dischetto va lo stesso Crocitti che insacca, spiazzando Feola. 1 a 0 per la Cittanovese e gara che già si complica per una Nocerina distratta in difesa e che sembra non essere mai scesa in campo. I molossi non riescono a gestire il pallone e i padroni di casa costringono più volte la retroguardia rossonera a chiudersi nella propria metà campo. Al 21’ ancora su un fallo di Vuolo, i giallorossi non sfruttano al meglio un calcio di punizione da posizione defilata. Quattro minuti dopo arriva anche il raddoppio per la Cittanovese, con Postorino abile a smarcarsi su calcio d’angolo e a battere Feola di testa. La Nocerina completamente in bambola, non riesce a ripartire e a costruire il solito gioco anche a causa delle pesanti assenze a centrocampo. Alla mezz’ora la gara prende una brutta piega per i rossoneri, quando l’arbitro concede un secondo penalty ai calabresi: dagli undici metri ancora Crocitti non sbaglia, sugellando la sua doppietta personale. Padroni di casa avanti per tre reti a zero dopo appena trenta minuti. La risposta dei molossi è una timida conclusione di Odierna su calcio piazzato. Negli ultimi minuti del primo tempo, i rossoneri cercano di portarsi in avanti, lasciando varchi tra centrocampo e difesa e rischiando più volte di capitolare su contropiede. La prima frazione finisce dopo due di recupero e con molte cose da rivedere da parte della troupe di Viscido nell’intervallo. Ad inizio ripresa il tecnico della Nocerina sostituisce Vuolo, Cardone e Cioffi con Iodice, Califano e Festa e al 49’ Simonetti riapre la gara, superando Cassalia su assist di Vatiero. Un gol che ridà speranza ai rossoneri che inseriscono anche Orlando per Odierna catapultandosi in avanti. Al 15’ Salto va vicino al secondo gol colpendo però solo l’esterno della rete.damian saltoSull’altro versante, cinque minuti dopo è Abayan a non sfruttare una ghiotta occasione per i giallorossi. Viscido allora lancia anche Branchi nella mischia al posto di Vatiero, ma Feola rischia di combinare un pasticcio battezzando male una traiettoria e rifugiandosi in corner. Alla mezz’ora della ripresa ancora un grosso pericolo per la Nocerina, con Caso che si complica la vita su un difficile retropassaggio e Feola è costretto ad allontanare in extremis. Al 90’ lo stesso portiere molosso salva il risultato su un tap-in a botta sicura di Abayan. Dopo quattro minuti di recupero, l’arbitro Centi manda tutti negli spogliatoi. Prova incolore e deludente per la Nocerina che era chiamata al riscatto dopo la sconfitta di domenica, ed invece esce tramortita dal “Morreale Proto”. castrovillari nocerina pecoraPesano le assenze e il ritardo della preparazione che, dopo l’inizio di stagione a mille, sta venendo fuori dimostrando la stanchezza e la mancanza di lucidità degli uomini di Viscido. Domenica al “San Francesco” arriva la seconda della classe Turris.

CITTANOVESENOCERINA: 3-1 - Il tabellino della gara

CITTANOVESE (4-3-3): Cassalia, Genovesi (45’st Novembre), Paviglianiti, Cianci, Alfano, Trofo (47’st Scoppetta), Barilaro (21’st Tomas), Crocitti, Abayan, Postorino (50’st Dagostino), Napolitano (21’st Cataldi). A disp. Foti, Cucinotti, Ficara, Touray. All. Zito

NOCERINA (3-5-2): Feola, Vuolo (1’st Califano), Salto, Ansalone, Caso, Vatiero (24’st Branchi), Odierna (5’st Orlando), De Feo, Simonetti, Cioffi (1’st Iodice), Cardone (1’st Festa). A disp. Novelli, Cicalese, Montuori, Riccio. All. Viscido

ARBITRO: sig. Centi di Viterbo. Assistenti: Lambiase e Gragano di Palermo

MARCATORI: 8’pt, 28’pt (rig) Crocitti (C), 25’pt Postorino (C), 4’st Simonetti (N)

NOTE: ammoniti: Alfano (C), Paviglianiti (C), Trofo (C), Cardone (N), De Feo (N), Crocitti (C); angoli: 6-4; recupero: 2’pt; 5’st 

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca