fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Nella conferenza stampa del martedì, dopo il ritorno agli allenamenti, il direttore tecnico dei rossoneri si è detto entusiasta per la prova dei giovani esordienti nella gara con il Rotonda. E per domenica ha ribadito che i calciatori daranno il massimo
 
 
 
di Nello Vicidomini
 
È tornata ad allenarsi questo pomeriggio la Nocerina, dopo la vittoriosa gara interna contro il Rotonda. Sono tornati in gruppo Accardo e Scolavino, mentre sono infortunati Coulibaly, Montuori e Pecora per un problema muscolare. Ancora assente Giorgio a causa dell’incidente stradale, ma è uscito dall’ospedale e sta facendo altri controlli per l’urto alla gamba e per recuperare le piccole fratture al volto che rientreranno senza necessità di interventi chirurgici. Al termine della seduta di allenamento, si è tenuta la solita conferenza stampa del direttore tecnico dei molossi Roberto Chiancone. nocerina rotonda 9L’ex centrocampista della Nocerina ha parlato in apertura della prossima sfida contro la capolista Bari: «Nel calcio mai dire mai. Noi certamente dobbiamo osare cercando di fare possesso palla, perché loro hanno calciatori di altra categoria che possono metterci in difficoltà. Puntano sulle individualità e non possiamo permetterci di giocarla ai loro livelli perché così si perde. Devono passare sul nostro corpo, venderemo cara la pelle da veri molossi». nocerina rotonda 7Una Nocerina che dopo la vittoria ha rialzato il morale, ma che dovrà affrontare le corazzate del girone nei prossimi turni: «Siamo consapevoli di quello che stiamo facendo e questo ci aiuterà nelle prossime partite contro le prime tre e con Messina e Cittanovese. Il gioco può venirti o non venirti, ma spero che i ragazzi facciano la loro partita nonostante l’avversario. Se contro il Bari stai sempre sulle tue e temi, prendi gol e non lo fai. Noi ce la giochiamo e vediamo se la loro difesa è così forte». Sarà assente nuovamente il capitano Pecora, alle prese con problemi muscolari: «Chi sostituisce Pecora sarà all’altezza e potrebbe dare anche un po' più di dinamicità che contro il Bari può servirci». Ritornando al match di due giorni fa Chiancone ha spiegato i motivi del mancato cambio di modulo: «In tanti si aspettavano un cambio del modulo con il Rotonda, date le assenze. Ma cambiare così, senza motivo, non era opportuno e abbiamo deciso di partire come siamo soliti fare anche perché il campo non permetteva a certi elementi di mettere in mostra le proprie qualità». nocerina rotonda 2Successivamente il direttore tecnico ha parlato dell’ottima prova dei duemila Capaccio e Califano: «Da Capaccio non ci aspettavamo questa prestazione, siccome con la Juniores non sempre dà il massimo. Probabilmente giocando con i più grandi si sente meglio valutato. Però è un ragazzo che può fare ancora meglio. Califano poi è un simbolo dei molossi, dà tutto ed ha molte qualità tecniche. Speriamo cresca anche dal punto di vista fisico». In ultimo, Chiancone si è espresso anche sugli altri esordienti di domenica che si sono fatti trovare pronti alla chiamata: «Di Fraia e Iodice si impegnano molto in allenamento però con Caso e Vuolo a questi livelli sanno di poter giocare meno. Sono ragazzi che hanno meritato di scendere in campo e hanno fatto molto bene. Anche Orlando meriterebbe, ma sta attendendo pazientemente siccome è consapevole di giocare meno per l’inserimento degli under».


Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca