fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Un gol di Amato nei primi minuti illude le rossonere, poi le avversarie dilagano

di Fabrizio Manfredonia

foto 2 futsalSi conclude con una sconfitta per quattro a uno la prima partita di Coppa della Futsal Nuceria sul campo del Fulgor Octajano. 

Le ragazze allenate da Peppe Dello Ioio faticano soprattutto nel primo tempo e alla fine è la squadra della provincia di Napoli a spuntarla, complicando il cammino del Futsal Nuceria in Coppa: il 4 novembre in casa la gara con l’altra squadra del girone, la Salernitana, sarà già decisiva. 
La partita, disputata al “Palazzuro” di Pagani, comincia con le migliori premesse: nei primi cinque minuti del primo tempo la compagine nocerina fornisce prova di personalità, facendo circolare palla nell’area avversaria con Carola Lamberti e Amato in sintonia. 
Al quinto minuto arriva pure il gol, grazie ad Amato che insacca alle spalle del portiere avversario con un bel tiro rasoterra dalla destra. Il gol galvanizza le ospiti, che al settimo ci riprovano con Attanasio e Amato.
Il Fulgor Octajano non rimane immobile e con l’aumento del pressing si fa pericoloso, impegnando Ianniello un paio di volte. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo arriva il pareggio: siamo alll’8’, quando in una mischia davanti al portiere di Nocera, un rimpallo favorisce l’Octajano che con Rapuano si porta sull’1 a 1. 
Il ritmo della squadra di casa si alza e all’undicesimo avviene il sorpasso: calcio d’angolo battuto da Fienga e Rapuano non sbaglia. Il Futsal Nuceria prova a correre ai ripari con Ilaria Foddai che spreca una buona occasione a quattro minuti dalla fine della prima frazione tirando sul portiere. A trenta secondi dal duplice fischio è, però, Giorgia Mansi ad incrementare il vantaggio del Fulgor. 
Il secondo tempo si apre con il quarto sigillo delle padrone di casa che, dopo appena sessanta secondi, colpiscono ancora una volta con Rapuano, autentica mattatrice di giornata. La Futsal Nuceria prova ad accoirciare le distanze, prima con Palumbo, poi con Attanasio, infine con Amato e Dello Ioio, ma i vari tentativi della compagine di Nocera Inferiore si scontrano sul muro difensivo issato dalle padrone di casa.
Il risultato definitivo premia la squadra allenata da Iamunno e domenica al Pala Coscioni servirà necessariamente la vittoria contro la Salernitana.  

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca