fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

«Durante la lezione i bambini si divertono ed è sorprendente quanto tu possa imparare da loro, ma anche se il judo è uno sport di combattimento c’è sempre bisogno di tecnica e attenzione a non farsi male»

di Anna Califano

Nell'ultimo articolo sulla scuola di danza nocerina "Sulle Punte" (https://www.risorgimentonocerino.it/sport/7199-a-sulle-punte-i-benefici-dei-corsi-di-danza-pensati-per-i-piu-piccoli.html) ci siamo lasciati con la promessa di parlarvi anche degli altri corsi pensati per i più piccoli e noi della redazione manteniamo sempre le nostre promesse. Ad aiutarci questa volta c'è Giovanni Di Cristo, insegnante di Judo della scuola e campione nazionale ed europeo della disciplina.

judo5Iniziata all'età di 5 anni il judo è stata una passione che da sempre ha accompagnato Giovanni regalandogli non poche soddisfazioni. A 20 anni è il vincitore del campionato europeo under23 del 2007 e da lì una carriera tutta in ascesa, con la vittoria di campionati nazionali e tornei internazionali come i Giochi del Mediterraneo. L'insegnante, che è entrato nel team della scuola quest'anno, è stato titolare della nazionale italiana per la categoria di 73 kg dal 2007 al 2012 ed ha partecipato a 3 mondiali e 3 europei seniores, ultimo nel 2012 classificandosi al 5° posto e sfiorando per pochi punti la qualifica olimpica. judo4«Nel judo, a differenza di altri sport da combattimento, non c’entrano né calci né pugni, il tutto si basa sull'abilità di sfruttare il proprio equilibrio e il disequilibrio dell'avversario. È uno sport di contatto e di proiezioni con l'obiettivo di far cadere la controparte ed eventualmente immobilizzarla ma non solo- ci spiega con attenzione Giovanni e continua- Con il judo i bambini iniziano a provare emozioni diverse da quella di uno sport di squadra e queste tendono a formare prima il loro carattere. Sono consapevoli di poter contare sul sostegno dell’allenatore ma durante un combattimento sono loro contro l’avversario». Ma come si svolge una lezione di judo? I bambini si divertiranno? judo3«Durante la lezione i bambini si divertono molto perché insieme facciamo tanti giochi, credo molto in questo e al fatto che anche loro possano nel gioco insegnarti sempre qualcosa. Si inizia a prendere confidenza con il judogi, con le prese e le prime tecniche ma cosa fondamentale si impara a cadere senza farsi male». Per mettersi in gioco in questa disciplina venendo seguiti da un esperto e per ulteriori informazioni circa il corso è possibile contattare il numero 3478650049 o seguire la pagina Facebook “Sulle Punte”.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca