fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La società siciliana non ha trovato riscontri riguardo ad altre scelte sul campo da gioco, quindi la gara di domenica si terrà nell’impianto gelese ma senza sostenitori. È la seconda trasferta in cui i molossi si privano dei propri tifosi. Accolto il ricorso sulla squalifica di Cioffi

 

di Nello Vicidomini

L’Asd Nocerina 1910 ha comunicato in giornata che, per effetto della mancanza della certificazione di agibilità delle tribune dello stadio “Presti” di Gela, la gara tra Città di Gela e Nocerina, in programma domenica 21 ottobre alle ore 15 e valida per la sesta giornata del campionato di Serie D, sarà disputata a porte chiuse.

Non sono state accolte quindi, ancora una volta in questa stagione, le richieste della società siciliana di traslocare in un altro impianto della zona. I calciatori biancazzurri sono ormai abituati all’assenza di sostenitori sugli spalti, mentre per i rossoneri sarà la seconda trasferta stagionale senza il supporto della propria tifoseria, dopo quella vietata ad Acireale. In giornata è giunta anche una buona notizia in casa Nocerina: la Corte Sportiva di Appello ha accolto il ricorso in merito alla squalifica del calciatore Manolo Cioffi, che è stata ridotta da tre a due giornate. In rappresentanza della società rossonera ha presenziato all’udienza Bruno Iovino.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca