fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La parola a Monica De Risi, direttrice della scuola di Nocera Inferiore: «Con i nostri percorsi di “Gioco Danza” e “Predanza” diamo spazio libero alla creatività e coordinazione dei più piccoli»

di Anna Califano

Sono sempre di più i genitori che ad inizio anno scolastico vogliono avvicinare i propri figli ad uno sport per stimolarli, fargli scoprire una passione o semplicemente per farli divertire. Ma quale scegliere fra i tanti? Oggigiorno la scelta tra gli sport è diventata sempre più ampia e noi della redazione abbiamo deciso di parlarvi dei benefici per i piccoli legati ad una delle discipline più elegante di sempre: la danza.

Ad aiutarci Monica De Risi, direttrice della scuola di danza nocerina "Sulle Punte", con cui abbiamo già avuto una chiacchierata in un precedente articolo (https://www.risorgimentonocerino.it/sport/7159-anche-il-coreografo-stefano-forti-tra-i-docenti-della-scuola-di-danza-sulle-punte.html) e che, specializzata nell'insegnamento della danza ai bambini, ha pensato a dei corsi “particolari” solo per loro. Un esempio è “Gioco e Danza", un’introduzione alla disciplina per i piccoli dai 3 ai 5 anni in cui si svolgono una serie di giochi, anche sperimentali, finalizzati a far acquisire al bambino la consapevolezza del proprio corpo divertendosi e allo stesso tempo apprendendo le prime regole di quest’arte.sullepunte8 A seguire per i bambini dai 6 ai 9 anni vi è Predanza, in cui si affrontano una serie di esercizi creativi per le prime posizioni e si pone l’attenzione su tutti quegli elementi tipici della disciplina. «Ho sempre pensato che quando insegni ai bambini qualcosa per farlo devi diventare tu stessa una bambina e divertirti con loro. Inizialmente le piccole non ricercano la “tecnica” ma un modo per potersi esprimere e la scuola offre uno spazio stimolante per poterlo fare liberamente e in maniera creativa, senza però omettere le regole fondamentali della disciplina - afferma Monica sorridente e continua - I benefici che si hanno con la danza, oltre quelli legati alla sfera creativa e all’espressione di sé, sono maggiormente posturali perché il bambino prende coscienza del proprio corpo e impara ad essere coordinato. Inoltre, impara a porsi verso l'altro e acquisisce l'atteggiamento elegante tipico della disciplina». sullepunte10Sono tante le opportunità offerte ai più piccoli nella scuola, come ad esempio Kid’s Yoga, un corso di yoga pensato per i bambini che sta spopolando sempre più anche nelle scuole, o altri corsi con un ampio contatto fisico ma non vogliamo svelarvi già tutto, di questo ne parleremo nei prossimi articoli, per ulteriori informazioni è possibile contattare il numero 3478650049 o seguire la pagina Facebook “Sulle Punte”.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca