fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Termina 1-0 per i molossi la gara contro il Città di Messina allo stadio San Francesco. Esultanza con il “pancione” per il numero otto rossonero che con il suo gol regala i primi tre punti

di Nello Vicidomini

È arrivata la prima vittoria stagionale per la Nocerina nel match con il Città di Messina. Gara equilibrata, con i molossi venuti fuori poco alla volta fino a dominare buona parte del secondo tempo.

Davanti a circa 600 spettatori mister Viscido ha schierato i suoi con il solito 3-5-2: Feola tra i pali; Vuolo, Caso, Salto in difesa; Cardone, Odierna e Ruggiero centrali con Vatiero e Coulibaly esterni; Orlando e Simonetti in avanti. Inizio con ritmi non elevati e con la Nocerina che prova a gestire la palla. Al 5’ il portiere messinese Amella cicca nel tentativo di rinviare dopo un retropassaggio ed Orlando per poco non giunge sulla sfera. Al 12’ cross di Vatiero che trova la testa di Simonetti, ma il tiro è troppo debole per impensierire l’estremo difensore avversario. Pochi minuti più tardi arriva il primo calcio d’angolo a favore dei molossi, sulla cui ripartenza il Città di Messina va vicino al vantaggio con Feuillassier che a tu per tu con Feola calcia al lato di pochissimo. Al ’18 Viscido è costretto a sostituire Coulibaly con Festa per problemi fisici. Intorno alla mezz’ora torna in avanti la Nocerina con Orlando che tenta l’acrobazia senza trovare la palla. Sul finale della prima frazione le due squadre non offrono altre occasioni degne di nota. Inizia subito in avanti la Nocerina nel secondo tempo. Dopo due minuti la bordata di Festa dal limite non preoccupa però Amella. Bisogna aspettare l’11’ della ripresa per vedere i molossi rendersi davvero pericolosi: dopo un tiro di Ruggiero dalla distanza respinto dal portiere, Orlando tenta di colpire a rete ma finisce per scontrarsi con l’estremo difensore. Mister Viscido prova allora a cambiare qualcosa, inserendo Cioffi al posto di Orlando. Al minuto 23’ è Ruggiero a portare la Nocerina in vantaggio: dopo una bella percussione, il centrocampista molosso sorprende Amella con una forte conclusione cha colpisce la traversa prima di insaccarsi. Alla mezz’ora della ripresa Giorgio rileva Simonetti. Subito dopo il Città di Messina va vicino al pari con Galesio su un errore della retroguardia rossonera. Viscido cambia anche De Feo per uno stremato Ruggiero e Di Fraia per Vatiero. Nei sette minuti di recupero la gara diventa molto nervosa e vengono espulsi prima Cioffi per una gomitata e poi Codagnone per un brutto fallo. La partita termina così senza altre grosse occasioni.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca