fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Al termine dell'allenamento di oggi pomeriggio il tecnico dei rossoneri ha rilasciato le ultime dichiarazioni prima della partenza verso la Sicilia. Delusione per la trasferta vietata ai supporter molossi

di Nello Vicidomini

nocerina locri viscidoUltimi giorni di preparazione per la Nocerina in vista della gara di campionato in programma domenica allo stadio “Tupparello” di Acireale. Al termine della rifinitura odierna, mister Gerardo Viscido in conferenza stampa ha fatto il punto della situazione: «Andremo ad affrontare una squadra che i più dicono ridimensionata rispetto allo scorso anno. Invece hanno elementi di esperienza e giovani di valore. Per questo non dobbiamo sottovalutare l'avversario».

Una piazza calda quella acese, in cui a detta dell'allenatore rossonero si sentirà la mancanza dei tifosi molossi a cui è stata vietata la trasferta per ordine pubblico: «Ci dispiace per la loro assenza. Come diciamo da tempo, abbiamo bisogno del loro supporto. Questo deve motivarci a dare il massimo per i nostri tifosi costretti a restare a casa». Quanto ai nomi di coloro che scenderanno in campo sono state poche le indicazioni del tecnico: «Non abbiamo motivo per cambiare il nostro modo di giocare almeno in partenza. Non stiamo certo facendo male così e cambiare per il gusto di cambiare non ha senso – ha continuato Viscido - saranno prese le scelte più giuste anche in base alla condizione dei ragazzi e probabilmente ci sarà qualche novità». Domani mattina la squadra partirà alla volta della città siciliana. nocerina locri azione2Per la Nocerina vincere significherebbe sfatare un tabù: nei precedenti tra le due compagini i molossi non sono mai riusciti a vincere in trasferta. Numerosi sono stati invece i pareggi, come quello dello scorso campionato. L'Acireale è giunto all'inizio di questo campionato in una situazione simile a quella della Nocerina: dopo un'estate tumultuosa dal punto di vista economico, la squadra è stata iscritta grazie ad un'associazione di tifosi. Sulla panchina acese siede l'esperto Carlo Breve, mentre l'organico, seppur formato da molti giovani, può contare su calciatori di rilievo come Madonia, Campanaro e Savanarola. Nella gara d'esordio di domenica scorsa i granata hanno perso per 2 a 1 sul campo del Troina in un incontro abbastanza equilibrato.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca