fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Al termine del match pareggiato con i calabresi, il tecnico dei molossi ha risposto alle domande dei giornalisti, dicendosi felice per la prova dei suoi ragazzi

di Nello Vicidomini

nocerina locri viscidoAi microfoni è intervenuto per primo il rappresentante legale della Nocerina Bruno Iovino: «La tensione è stata fortissima. Ringrazio la squadra, la tifoseria e tutti colori che ci hanno supportato. Stiamo facendo il possibile e come avete visto sono stati invitati anche i due sindaci per spiegare loro tutta la situazione. Continuo a fare appelli a chiunque voglia investire risorse per il bene della Nocerina e a tutti gli sponsor senza nascondere nulla, con onestà e trasparenza.

E sulle critiche piovute in questi giorni sulla società: «Chi inventa voci infondate non vuole il bene di questa squadra. Io credo si stia costruendo un ottimo rapporto tra calciatori e tifosi e questa è la realtà». Successivamente è stato il momento del calciatore del Locri Pannitteri che si è detto felice per il gol e si è complimentato con la Nocerina e i suoi tifosi. Poi è stato il tecnico rossonero Gerardo Viscido a parlare: «Va dato merito agli avversari e sicuramente c'è stato qualche errore, soprattutto sul loro gol. Fino ad allora la partita la stavamo gestendo noi, poi nel secondo tempo c'è stato un po' di calo complice l'espulsione di Vatiero. Ma ripeto questa è forse la seconda vera partita per noi e per me i calciatori hanno dato tanto. Il pareggio ci può stare – ha continuato Viscido - senza inferiorità forse avremmo potuto vincerla. Per ora non abbiamo una grande continuità fisica e mentale, ma ovviamente va detto che siamo stati in ritardo con la preparazione e molti ragazzi si conoscono da poco. Credo che con il tempo il gruppo migliorerà e ci toglieremo qualche soddisfazione».nocerina locri simonetti Il tecnico ha risposto anche alle domande relative al gioco espresso dai suoi: «Dobbiamo lavorare per evitare ingenuità come quella di Vatiero e come quelle sul gol subito. Inoltre dobbiamo migliorare sull'uno contro uno, cercando anche qualche scambio in più ed essere più propositivi. Ma tutto sommato sono felice per quello che hanno fatto i ragazzi». A terminare la conferenza ci ha poi pensato il bomber Simonetti che si è detto entusiasta per il gol: «Lo dedico a mio padre. Sono soddisfatto e mi trovo bene con questo modulo e nell'intesa con Orlando. Dobbiamo migliorare ma credo che solo con il tempo possiamo farlo».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca