fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I rossoneri non sfigurano ma escono dalla coppa contro una delle squadre meglio costruite del girone. Ora è il momento di pensare al campionato alle porte

di Nello Vicidomini

turris nocerina 701 x 500Termina 2-1 per i corallini la gara tra Nocerina e Turris valida per la Coppa Italia di Serie D. Allo stadio “Liguori” di Torre del Greco, prima dell'ingresso in campo delle squadre, rappresentanti delle due tifoserie hanno dato vita ad una sfilata con bandiere e cori per rinnovare il gemellaggio che compie dieci anni. Spettacolo sugli spalti, ma anche sul rettangolo di gioco.

I molossi scendono in campo con il solito 3-5-2 scelto da mister Viscido: Scolavino tra i pali, Montuori, Caso e Salto in difesa; Pecora, Odierna, Di Martino, Vatiero e Coulibaly a centrocampo; Simonetti e Orlando in avanti. All'inizio è la Turris a provarci cercando più volte la rete con la coppia Longo-Celiento. Incursioni offensive e tiri dalla distanza che non sorprendono però il portiere e la retroguardia rossonera. La prima frazione termina così, con i biancorossi a fare la gara e la Nocerina a difendere, cercando qualche rara ripartenza. Il secondo tempo inizia sulla falsa riga del primo, con Scolavino impegnato numerose volte per difendere il pari. Ma il pressing della Turris viene premiato al 71' con il vantaggio di Cunzi, che si fa trovare libero in area e conclude in rete grazie all'incolpevole deviazione di Caso. La Turris non si arrende e trova il raddoppio qualche minuto dopo: al 78' ci pensa bomber Longo a trafiggere Scolavino con una bella conclusione. Da qui la risposta della Nocerina che timidamente si affaccia dalle parti del portiere avversario. Il gol rossonero però arriva all'89', firmato da Cioffi bravo a battere Casolare dopo un cross dalla destra. Nel finale i molossi reclamano anche un calcio di rigore, ma l'arbitro non è dello stesso parere e il derby finisce così 2-1 per i corallini.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca