fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Una rete dell’attaccante rossonero al terzo minuto di recupero regala ai molossi una vittoria sofferta e di capitale importanza

di Valerio D'Amico

Seconda vittoria consecutiva per la Nocerina che batte all’ultimo respiro l’Ebolitana e accorcia sulle battistrada Troina e Vibonese. Gara brutta e giocata su un campo ai limiti della praticabilità decisa da un guizzo di Nicola Russo a tempo praticamente scaduto. Il tecnico dei locali Pepe, che deve rinunciare agli infortunati Viscido, Nigro e Scalzone si affida al 4-3-1-2, con Federico a supporto di Stoia e Della Corte.

Morgia recupera in extremis Mennella e conferma lo stesso undici che sette giorni fa ha battuto al “San Francesco” l’Ercolanese.
Pronti via e la Nocerina va vicinissima al vantaggio con Dieme, che dopo appena quindici secondi ha sulla testa la palla del vantaggio. Reattivo, nell’occasione, Lombardo a salvarsi in angolo. Dopo un inizio promettente nella fase centrale la gara risulta essere noiosa e priva di sussulti degni di nota. Allo scoccare del 45’ i padroni di casa hanno l’occasione per chiudere in vantaggio la prima frazione. Mounard approfitta di un’uscita errata di Mennella e ci prova con una mezza rovesciata salvata quasi sulla linea da Giacinti.
La ripresa inizia con lo stesso copione tattico. La Nocerina tiene costantemente in mano il pallino del gioco ma fatica tremendamente a mettere in apprensione la retroguardia avversaria. Al 17’ Cavallaro va a un passo dalla rete. Il capitano, smarcato da un ottimo filtrante di Dieme, si presenta a tu per tu con Lombardo, ma pecca di freddezza e si lascia ipnotizzare dall’ottima uscita bassa del numero uno ebolitano.generiche 0007 Alla mezz’ora tocca a Bartoccini saggiare la bravura di Lombardo, ancora protagonista con un’eccellente respinta su colpo di testa da posizione ravvicinata del centrocampista rossonero. Al 32’ l’estremo difensore locale si esalta ancora respingendo con la mano di richiamo una bordata dai venticinque metri di Cecchi. Al 40’ l’Ebolitana sfiora il colpo grosso. Serroukh si libera al tiro ma trova sulla sua strada l’ottimo intervento di Mennella, ben piazzato all’altezza del primo palo. La Nocerina si riversa quasi a pieno organico nella trequarti locale e al 48’ trova il gol vittoria. Russo controlla una palla in area, aggira il suo diretto marcatore e impallina Lombardo con un diagonale secco e preciso che si insacca alle sue spalle. I calciatori molossi festeggiano un successo prezioso, che potrebbe rappresentare una preziosa chiave di svolta per il prosieguo del campionato.

EBOLITANA (4-3-1-2): Lombardo; Padovano, Russo, Imparato, Gambardella; Coulibaly, Pecora, Mounard; Federico (12’st De Angelis); Della Corte (16’st Serroukh), Stoia. A disp. Mazzella, Vacca, Setti, Guisse, Ruggiero, Guarracino, Graziani. All. Pepe.

NOCERINA (4-3-3): Mennella; Vitolo, Manzo, Matino, Vanacore (27’st Illiano); Giacinti (14’st Bartoccini), Cecchi, Alvino; Russo, Dieme, Cavallaro. A disp. Coppola, Di Minico, Schettino, Tammaro, Ferri, Accardo, Mosca. All. Morgia
ARBITRO: sig. Petrella di Viterbo; Assistenti: Pizzi di Termoli e Bahri di Sassari
MARCATORI: 48’st Russo (N).

NOTE: pomeriggio soleggiato. Campo in brutte condizioni. Spettatori circa 200. Prima della gara effettuato un minuto di raccoglimento in memoria di Azeglio Vicini. Ammoniti: Matino (N), Federico (E), Pecora (E), Russo (E); Angoli: 1-6; Recupero: 4’pt; 3’st

 

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca