fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

I granata vengono battuti per cinque a zero dalla Cittanovese e cedono il secondo posto alla Nocerina, vittoriosa sul Roccella. L’Isola Capo Rizzuto ferma la Vibonese, il Messina torna a vincere

di Domenico Pessolano
La sedicesima giornata del girone I del campionato di Serie D è stata caratterizzata da sfide molto combattute, da cui sono venuti fuori risultati ampiamente prevedibili, ma anche inaspettati.

Tra quest’ultimi c’è sicuramente il roboante e clamoroso cinque a zero casalingo rifilato dalla Cittanovese all’Acireale. Per i siciliani, questa sconfitta potrebbe significare l’addio al sogno di vincere il campionato, sempre più dominato dal Troina. Infatti, vincendo di misura sul difficile campo del Portici, i rossoblù si portano a +13 sui granata e mantengono i dieci punti di distacco dalla Nocerina, seconda in classifica vittoriosa contro il Roccella. Frenata piuttosto brusca anche per Vibonese ed Igea Virtus, che non vanno oltre il pari nelle trasferte che le hanno viste rispettivamente contrapposte all’Isola Capo Rizzuto e all’Ebolitana. Nel frattempo, la Sancataldese conferma la fama di squadra quasi imbattibile tra le mura amiche sconfiggendo anche l’Ercolanese. In coda, successo importantissimo per il Messina, che batte il Paceco in trasferta, e per la Palmese, che liquida il Palazzolo per due a uno. Il pareggio tra Gela e Gelbison chiude il quadro della penultima giornata del girone d’andata.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca