fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il tecnico rossonero, due giorni prima della sfida contro la Cittanovese, non nasconde il suo rammarico per i tanti infortuni che stanno colpendo la sua squadra: «Non ho mai avuto la fortuna di avere tutto il gruppo a mia disposizione. Grazie ai tifosi per l’apporto costante che ci forniscono»

di Domenico Pessolano

generiche 0097Cinque giorni dopo il pari arrivato al termine di un’insperata rimonta sul campo dell’Acireale, la Nocerina è obbligata a battere tra le mura amiche la Cittanovese. Lo sa bene l’allenatore Massimo Morgia che, però, durante la conferenza stampa di oggi, ha anche manifestato il suo grande dispiacere per l’interminabile serie di infortuni che sta decimando la squadra: «In questo periodo del campionato siamo molto sfortunati. Le assenze non ci permettono di esprimere tutto il nostro potenziale e sono la causa principale del grande distacco che abbiamo con la capolista Troina».

Ciò nonostante, grazie alla grande determinazione che li contraddistingue, i rossoneri sono comunque riusciti a inchiodare sul pari una compagine quotata come l’Acireale: «Quando giocano in trasferta devono avere maggiore personalità, ma sono orgoglioso di loro – ha detto Morgia – Una vittoria avrebbe segnato la svolta decisiva della nostra stagione». Infine, il trainer molosso si è complimentato con un gruppo di tifosi accorso in Sicilia che ha manifestato il proprio sostegno verso i giocatori: «Vedere gli ultrà andarsi a complimentare con una squadra è un episodio che non si verifica spesso. Il loro supporto è e sarà sempre fondamentale».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca