fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

I rossoneri soccombono per uno a tre al termine di una prestazione imbarazzante. Dura la contestazione dei tifosi a fine gara

nocerina matera 1Seconda sconfitta casalinga consecutiva per la Nocerina, che soccombe per tre a uno sotto i colpi del Matera e ora si ritrova impelagata in piena zona play out. Troppo brutti per essere veri i rossoneri, punti dalle reti di Bottalico, Piccioni e Russo. Il gol della bandiera arriva grazie a un autogol di Vicente.

Favasuli, che sostituisce in panchina lo squalificato Zavettieri, si affida al 4-2-3-1 con Balde, Mancino e Mincica a sostegno dell’unica punta Scaringella. con Balde, Scaringella e Mincica a reggere il peso del reparto offensivo. Il tecnico ospite Ciullo si affida un 3-5-2 decisamente prudente con gli ex Donida, Figliomeni e Bottalico in campo dal primo minuto. È proprio il centrocampista centrale in maglia 10 a sbloccare il risultato dopo appena otto minuti. Ottima l’azione dei lucani rifinita da Ferrara e conclusa con un rasoterra imparabile per Stagkos. Al 13’ Russo approfitta dell’ennesima dormita della difesa avversaria e si costruisce l’occasione per raddoppiare. La mira non è precisa. Sei minuti più tardi è ancora il numero sette a provarci con una conclusione che si perde sull’esterno della rete. Al 24’ il Matera trova il meritato raddoppio con un colpo di testa di Piccioni, liberato all’altezza del secondo palo sugli sviluppi di un corner, che si infila all’incrocio dei pali. Una Nocerina nervosa e senza alcuna idea di gioco riesce a collezionare soltanto calci d’angolo ma i guantoni di Pozzer rimangono immacolati fino alla fine della prima frazione che si conclude dopo tre minuti di recupero.

boom indirizzo

Il secondo tempo inizia senza variazione di uomini e schemi. Al 6’ la Nocerina costruisce la prima occasione degna di questo nome, ma Mincica sbaglia clamorosamente l’assist decisivo per Scaringella che era pronto a spingere in fondo al sacco. Trenta secondi più tardi arriva la doccia gelata per i locali. Russo si libera al tiro dal limite dell’area e sorprende Stagkos che calcola male la traiettoria e lascia passare un pallone che sarebbe stato abbastanza facile da gestire. Al 9’ Scaringella ha sul destro l’occasione per riaprire i conti, ma la sua battuta a porta vuota si stampa in pieno sulla traversa. I rossoneri trovano comunque il gol tre giri di lancette più tardi quando Vicente devia nella sua porta un traversone dalla destra del neo entrato Talamo. Al 16’ molossi ancora pericolosi con Balde che si lancia su un pallone vagante in area di rigore ma non riesce a spedirlo alle spalle di Pozzer. Al 38’, dopo una serie di tentativi imprecisi e poco convinti, Cuomo impegna Pozzer con una bordata dal limite dell’area. Al 41’ gli ospiti si riaffacciano nell’area avversaria con un calcio di punizione di Bottalico respinto da Stagkos con un prodigioso colpo di reni.  Il match non risulta ulteriori sussulti.
contestazioneAl triplice fischio dell’arbitro si scatena una rissa in campo e ne fa le spese Cuomo, che viene espulso per comportamento antisportivo. Sugli spalti, intanto, esplode la durissima contestazione degli ultras accorsi in tribuna laterale.

NOCERINA (4-2-3-1): Stagkos; Chietti, De Marino, Magri (36’st Valentini), Garofalo; Basanisi, Ambro (8’st Cuomo); Balde (36’st Dorato), Mancino (8’st Talamo), Mincica; Scaringella. In panchina: Recchia, Menichino, Romeo, Talamo, Gaudino, Bandeira. Allenatore: Favasuli
MATERA (3-5-2): Pozzer; Vicente, Figliomeni, Donida; Montanino, Manu (31’st Sellitti), Bottalico, Russo (40’st Gerardi), Iaccarino; Ferrara (36’st Gjuci), Piccioni (45’st Orefice). In panchina: Demalija, Zielski, Cum, Tiganj, Demoleon. Allenatore: Ciullo
ARBITRO: Tropiano di Bari (Dattilo-D’Alessandris)
RETI: 8’pt Bottalico (M), 24’pt Piccioni (M), 7’st Russo (M), 12’st Vicente aut (N)
NOTE: spettatori circa 600. Ammoniti: De Marino (N), Russo (M), Garofalo (N), Manu (M), Chietti (N), Vicente (M), Pozzer (M). Espulsi: Cuomo (N). Angoli: 10-2. Recupero: 3’pt; 5’st

conflitti in famiglia


Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca