fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

I molossi costruiscono poco e sprecano due ghiotte occasioni su regali dei padroni di casa, prima con Balde e poi con Talamo. Haberkon spina nel fianco della difesa rossonera. Punto che non smuove la classifica contro il fanalino di coda Puteolana

puteolana noc1Nocerina e Puteolana non vanno oltre l'1-1 nella gara tenutasi quest'oggi allo stadio "Conte" di Pozzuoli e valida per la decima giornata del girone H di Serie D. Quinto pareggio in campionato per i molossi, contro l'ultima in classifica.

Sfida tra due squadre ultracentenarie della Campania che manca esattamente da 20 anni. L'ultima volta, nel campionato di Serie C2 2002/03 a Pozzuoli terminò 0-0, mentre in casa la Nocerina si impose per tre reti a zero. L'ex Campilongo ripropone quasi in toto l'undici della gara di Gravina: 4-4-1-1 con Lamberti in porta; D'Ascia, Avella, Amelio e Della Corte in difesa; centrocampo composto da Di Lorenzo, Gatto, Fontanarosa e Arrivoli; Esposito a supporto della punta Haberkon. Dalla panchina gli esperti Varchetta, Catinali e Iadaresta. Zavettieri invece riconferma il 4-4-2 delle ultime apparizioni, si rivedono dal primo minuto Magri e Mincica. Tra i pali ancora Stagkos, Chietti e Garofalo terzini, Mincica e Balde ad agire sulle fasce, con Basanisi e Cuomo al centro. In avanti Scaringella accanto a Talamo. Il primo squillo dell'incontro è di marca granata: Haberkon si libera in area di Magri e fa partire un buon tiro, facile preda però di Stagkos. Prima fase di gara molto equilibrata con entrambe le formazioni attente a non concedere spazi all'avversario. Ed infatti qualche sussulto arriva soltanto dalla distanza, prima D'Ascia e poi Cuomo, senza nulla di fatto. Al 25' passa in vantaggio la Nocerina con Balde, ma l'arbitro annulla tutto per fuorigioco del giovane rossonero. Dieci minuti più tardi si infortuna Lamberti dopo uno scontro con Talamo. Campilongo è costretto a sostituirlo con Maiellaro e di conseguenza, per la regola degli under, manda in campo anche il 2004 Di Palma al posto di Fontanarosa. puteolana noc2Prima dell'intervallo è ancora la Puteolana ad affacciarsi pericolosamente dalle parti di Stagkos, bella giocata di Esposito che in girata sfiora il palo. Sostanzioso recupero per l'infortunio di Lamberti. Proprio quando il primo tempo sembra destinato a chiudersi in parità, a sorpresa la Nocerina si porta avanti. Balde viene abbattutto da Avella, che forse rischia anche un rosso per fallo da ultimo uomo. Sulla seguente punizione capitan Garofalo indovina una parabona che si infila dove Maiellaro non può arrivare, portando in vantaggio i suoi. Al "Conte" è 1-0 Nocerina. Subito dopo l'arbitro manda tutti negli spogliatoi per l'intervallo. La ripresa inizia ancora con i padroni di casa all'attacco. Dopo pochi minuti Haberkon si rende subito pericoloso, ma i rossoneri sul ribaltamento di fronte sprecano con Balde una ghiotta occasione a tu per tu con Maiellaro. Zavettieri corre ai ripari inserendo Ambro al posto di uno spento Scaringella per sbarrare le avanzate granata. Al quarto d'ora però alla Puteolana viene concesso un calcio di rigore, quando l'estremo difensore greco tocca Haberkon in area che frana al suolo. I molossi protestano, Zavettieri invade il campo per chiedere spiegazioni ma guadagna l'espulsione dal terreno di gioco. Il direttore di gara però non cambia idea: sul dischetto si presenta Esposito che batte Stagkos con un tiro forte e centrale che sbatte anche sotto la traversa. Ristabilita la parità al "Conte". puteolana noc3Al 28' del secondo tempo la Nocerina avrebbe l'opportunità di riportarsi in avanti, ma Talamo non sfrutta l'errore di Amelio divorandosi un gol facile facile. Nella seconda metà della ripresa molta confusione in campo, granata padroni del campo, i rossoneri si affidano invece spesso ai lanci di Garofalo che non portano però a nulla. Nervosismo negli ultimi minuti, non accade comunque più nulla. Al "Conte" termina 1-1. Prestazione incolore per i molossi che hanno costruito davvero poco, attendendo spesso i padroni di casa. Troppi gli errori e un atteggiamento di resa, senza volontà di approfittare di un avversario in un periodo difficile. Ora la classifica vede la Nocerina a soli due punti dai play-out. Si avvicina il Molfetta, in testa fuga della Cavese. Prossimo avversario il Matera tra le mura amiche.

conflitti in famiglia

boom indirizzo

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca