fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Per 75' minuti i molossi sotto nel risultato. Poi Basanisi entra e cambia il match con una doppietta nel finale che fissa il punteggio sul 3-3. Ma alla lotteria dei penalty i rossoneri soccombono

noc portici1Termina con una sconfitta ai calci di rigore l'avventura della Nocerina nella Coppa Italia di Serie D, contro il Portici. 4-3 dal dischetto, dopo il 3-3 maturato nei tempi regolamentari.

Turnover per mister Zavettieri rispetto alla gara con l'Altamura, confermando comunque il 4-4-2: in porta esordio per il 2004 Caliendo, in difesa Boersma, Menichino, De Marino e Bandeira; in mezzo al campo Schiavella e Cuomo con Valentini e Mancino ai lati; in attacco Mincica a supportare la punta Scaringella. Periodo simile, forse addirittura peggiore per il Portici, che arriva da due sconfitte consecutive contro Lupa Frascati e Cassino, l'ultima e unica vittoria il 17 settembre contro l'Aprilia. Con 8 punti si trova in piena zona play-out nel girone G. Sarnataro è costretto a cambiare qualcosa rispetto alla sfida di domenica: out Diop e l'ex Lazio Di Gennaro, dalla panchina Orlando. A guidare la difesa capitan Maraucci, a centrocampo baluardo Coquin, in avanti i giovani Festa e Maravolo. Parte molto bene il Portici che cerca di impadronirsi del campo imbastendo una buona manovra. E al 12' gli ospiti passano: batti e ribatti in area rossonera, Maravolo si ritrova la sfera tra i piedi e scarica sotto la traversa, nulla da fare per Caliendo. I molossi non si scompongono, ma trovano non poche difficoltà ad avanzare, anche in virtù di un giro palla abbastanza caotico. Al 24' la prima occasioni per la Nocerina, con un'autorete sfiorata da Guarino sul traversone di Bandeira. Due minuti più tardi Valentini spreca una buona chance, ciccando sull'appoggio di Scaringella, palla fuori. noc portici2Ma il Portici è vivo e reagisce su palla da fermo, Maraucci di testa colpisce la parte alta della traversa, brividi per Caliendo. I biancoazzurri alla mezz'ora raddoppiano, ancora con Maravolo che su assist di Marino si libera al centro dell'area e di prima intenzione buca Caliendo. Retroguardia rossonera poco attenta nell'occasione, similmente alla prima rete ospite. Si riaffaccia timidamente in avanti la Nocerina, conclusione dalla distanza di Valentini su cui Sarracino ci mette i pugni. Al 42' accorciano i molossi: Scaringella si infila in area, lottando con due difensori, poi di sinistro beffa Sarracino anche grazie ad una deviazione. Il primo tempo si chiude senza altri sussulti e senza recupero. Nella ripresa l'undici di Zavettieri scende in campo con una vena diversa, anche un giro di sostituzioni che porta sul terreno Romeo, Garofalo e Talamo. Al 9' rischia De Marino che regala palla a Festa, il quale da posizione angolata non inquadra la porta di poco. Nel secondo tempo la gara si innervosisce e, complice la stanchezza, molte sono le interruzioni dovute a scorrettezze. La Nocerina prova in ogni modo a catapultarsi in avanti e al 22' Valentini ha tra i piedi la palla del pareggio, ma il suo tiro angolato si stampa sul palo. Calano i ritmi nella seconda parte della ripresa, ma mentre la Nocerina guadagna una serie di corner, in contropiede il Portici chiude il match: bella triangolazione al limite, Amato riceve palla e calcia verso la porta, Caliendo si fa bucare non senza colpe. Sull'azione successiva accorcia nuovamente la Nocerina con un gran gol dalla distanza di Basanisi che trova l'angolino dove Sarracino non può arrivare. I molossi premono ancora e a un minuto dal novantesimo trovano il pari, sempre con Basanisi che sfrutta il cross di Scaringella e di prima intenzione trafigge l'estremo difensore ospite. Finale infuocato al "San Francesco". A tempo quasi scaduto lo stesso Basanisi avrebbe modo di trovare addirittura il gol del 4-3, ma l'impresa non riesce. L'arbitro fischia. Sono i calci di rigore allora a decidere il match dopo i tempi regolamentari. Sul dischetto per la Nocerina: Basanisi (gol), Talamo (no gol), Scaringella (gol), Balde (gol), Mincica (; per il Portici: Silvestre (gol), Coquin (gol), Ciccarelli (gol), Marino (no gol), Orlando (gol). Decisivi gli errori di Talamo e soprattutto di Mincica al quinto calcio di rigore. Il Portici continua il suo cammino in coppa, la Nocerina esce al termine di una prestazione con più ombre che luci.noc portici4

NOCERINA-PORTICI 3-3 (3-4 d.c.r)
NOCERINA (4-4-2): Caliendo; Boersma (6'st Romeo), Menichino, De Marino, Bandeira (12'st Garofalo); Valentini (27'st Balde), Schiavella (31'st Basanisi), Cuomo, Mancino (12'st Talamo); Mincica, Scaringella. Panchina: Recchia, Ambro, Gaudino, Dorato. All.: Zavettieri.
PORTICI (3-5-2): Sarracino; Esposito (32'st Silvestre), Maraucci, Guarino; Amendola (27'st Amato), Castagna, Coquin, Stallone (25'st Mirante), Marino; Festa (19'st Orlando), Maravolo (37'st Ciccarelli). Panchina: Schaeper, Scorza, Dell'Acqua, Senese. All.: Sarnataro.
ARBITRO: Graziano di Rossano; assistenti: Bianchi di Roma 1, Neroni di Ciampino.
MARCATORI: 12'pt e 30'pt Maravolo (P), 42'pt Scaringella (N), 41'st Amato (P), 43'st e 45'st Basanisi (N).
NOTE: ammoniti Sarracino (P), Scaringella (N); angoli: 7-4; recupero: 0pt, 6'st.
RIGORI: Silvestre (P, gol), Basanisi (N, gol), Coquin (P, gol), Talamo (N, no gol), Ciccarelli (P, gol), Scaringella (N, gol), Marino (P, no gol), Balde (N, gol), Orlando (P, gol), Mincica (N, no gol).

conflitti in famiglia

boom indirizzo

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca