fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Primi due punti conquistati ai danni della formazione scaligera con il risultato di 92 a 87; prestazione dedicata a Roberto Senatore, genero del dirigente Tedesco, scomparso ieri

basket scafati veronaBuona la quarta: la Givova Scafati torna a gioire festeggiando il primo successo in  questo campionato.

Dopo tre sconfitte consecutive, nelle quali, a onor del vero,si era distinta per ottime prestazioni soprattutto nell’ultima in trasferta contro il Brescia,la squadra ha iniziato a macinare punti battendo ieri un’altra neopromossa, la Tezenis Verona. Il risultato finale è stato di 92 a 87 e la vittoria e i due punti messi a bottino sono stati dedicati al trentaduenne Roberto Senatore tifoso gialloblù e genero del dirigente scafatese Gioacchino Tedesco, scomparso ieri. Il match si è giocato nella temporanea casa della Givova Scafati, ossia il PalaBarbuto di Napoli. I risultati parziali sono stati 19-24, 42-42, 66-57 e appunto 92-87. Assente per infortunio Henry, mattatore della serata Logan con 22 punti conquistati.

boom indirizzo

«Il grande desiderio di sbloccarci ha fatto da contraltare alla difficoltà emotiva nel gestire questa cosa, tant’è che abbiamo avuto un inizio di gara contratto- ha dichiarato il capo allenatore Alessandro Rossi- poi abbiamo aumentato l’energia con un buon terzo quarto in entrambi i lati del campo sia in difesa che in attacco. Abbiamo peccato nella gestione degli ultimi possessi, in cui avremmo potuto chiudere con uno scarto più ampio. Ringrazio tutti i giocatori perché sebbene Verona avesse i suoi problemi di organico per l’assenza di Selden, noi avevamo Henry infortunato, mentre Stone è sceso in campo senza allenarsi.

conflitti in famiglia

È stata una vittoria di squadra nessuno dei nostri giocatori è andato sotto i 14 minuti giocati: quando riusciamo ad avere intensità e rotazione possiamo fare buone cose. Dobbiamo avere chiaro qual è il nostro campionato, quali sono i nostri pregi e difetti, ma soprattutto quali sono le partite da vincere a tutti i costi e questa era una partita da vincere a tutti i costi. La squadra ha dimostrato di avere valori morali importanti anche se siamo consapevoli di dover migliorare ancora tanto
».
Prossimo avversario sarà il Trento in trasferta domenica 30 ottobre alle 16.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca