fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Un eurogol di Mancino pareggia il vantaggio di Burzio; nel secondo tempo un pizzico di fortuna in più avrebbe potuto portare anche i tre punti

casarano nocerina4È un pareggio che ha quasi il sapore di una vittoria quello strappato dalla Nocerina sul campo del Casarano. Molossi aggressivi e combattivi che soprattutto nel secondo tempo sfiorano più volte il colpo grosso, ma devono accontentarsi dell’uno a uno maturato nel primo tempo grazie alle reti di Burzio e Mancino.

Il tecnico dei locali Costantino si affida al collaudato 4-3-3 con Navas, Saraniti e Burzio a reggere il peso del reparto offensivo.
Favasuli, che sostituisce in panchina il “latitante” Sannino, ritrova Basanisi e Garofalo e rilancia dal primo minuto Balde che forma il tridente d’attacco con Scaringella e Mincica.
La prima occasione porta la firma di bomber Saraniti, che dopo sei giri di lancette fallisce il vantaggio con un colpo di testa che si perde di un soffio a lato. Al 14’ i padroni di casa passano in vantaggio; Magri buca un banale intervento difensivo, spalancando una prateria a Burzio che si invola verso Stagkos e lo supera con un tocco vellutato che si infila in rete nonostante la deviazione dell’estremo difensore molosso. Segnali di Nocerina al 23’ con Mancino che cerca fortuna con un tiro dai venti metri che termina alto. Dopo due minuti i locali sfiorano il raddoppio ancora con Burzio, che approfitta dell’ennesimo errore difensivo dei molossi, raccoglie palla e tenta di battere Stagkos con una conclusione che si stampa in pieno sul palo. Al 36’ gli ospiti raddrizzano le sorti dell’incontro con un eurogol di Mancino che si smarca sulla trequarti e lascia partire un bolide che si infila alla sinistra di Baietti. Al 42’ i molossi hanno addirittura l’occasione per portarsi avanti di una rete. Garofalo mette al centro dalla sinistra per Chietti, che impatta a botta sicura ma non inquadra lo specchio da ottima posizione. La prima frazione non riserva ulteriori emozioni e si conclude dopo quattro minuti di recupero.

conflitti in famiglia

Il secondo tempo inizia senza variazione di uomini e schemi. L’approccio degli ospiti è ottimo e dopo centoventi secondi Scaringella ha sul destro una buona occasione, ma la sua mira non è precisa. A cavallo tra il settimo e il decimo minuto la Nocerina protesta per la mancata assegnazione di due calci di rigore; grossi dubbi restano soprattutto per un fallo piuttosto evidente subito da Balde. Al 22’ rossoneri ancora pericolosi con Chietti, che salta in bello stile un paio di avversari e batte a rete: bravo Baietti a distendersi sulla sua destra e respingere. Lo stesso estremo difensore locale era stato bravo una manciata di secondi prima a intercettare un tiro dal limite di Basanisi. Al 40’ Talamo, smarcato da un perfetto cross dalla sinistra di Garofalo, spara a lato con una battuta volante. È l’ultima emozione di un match che permette ai molossi di mettersi alle spalle il clamoroso tonfo di mercoledì scorso col Lavello e di attendere con fiducia gli sviluppi delle delicata situazione che si è creata tra la società e il tecnico Sannino.  

CASARANO (4-3-3): Baietti; Filippi Filippi, Guastamacchia, Pambianchi, Sepe; De Luca (30’st Bocchetti), Marsili, Ortisi (8’st Vitofrancesco); Navas (8’st Cannavaro), Saraniti (37’pt Gatto), Burzio (41’st Dellino). A disp. Carotenuto, Vitofrancesco, Rizzo, Cecere, Cannavaro, Garcia. All. Costantino
NOCERINA (4-3-3): Stagkos; Romeo (45’st Menichino), De Marino, Magri, Garofalo; Chietti (45’st Schiavella), Basanisi, Mancino (27’st Cuomo); Mincica (25’st Talamo), Scaringella (38’st Valentini), Balde. A disp. Recchia, Gaudino, Bandeira, Boersma. Allenatore: Favasuli
ARBITRO: Marra di Mantova. Assistenti: Mezzalira e Prestini
MARCATORI: 14’pt Burzio (C), 36’pt Mancino (N)
NOTE: pomeriggio soleggiato, campo in buone condizioni. Spettatori circa 1000. Ammoniti: De Marino (N), Mancino (N), Basanisi (N), Chietti (N), Pambianchi (C), Stagkos (N) Angoli: 3-5; Recupero: 4’pt; 5’st   

boom indirizzo

  

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca