fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Nell’ambito del Kumitevent di Gravina di Catania, l’atleta nocerino classe 1996 ha battuto Giorgio Vecchio reduce da nove vittorie in dieci gare da professionista

manzi vecchioSecondo una massima attribuita forse erroneamente a Pierre de Coubertin, fondatore dei moderni Giochi Olimpici, l’importante non sarebbe vincere ma partecipare: eppure tra le due cose Fabio Manzi sembra decisamente preferire la prima. Nella cornice dell’anfiteatro Turi Ferro di Gravina di Catania e nell’ambito di Kumitevent, l’atleta ventiseienne di Nocera Superiore, grazie alla vittoria nel match di ieri contro Giorgio Vecchio allunga a sei la sua striscia di imbattibilità.

Abbiamo raggiunto telefonicamente Fabio Manzi di ritorno dalla trasferta siciliana che ci ha raccontato le sue impressioni sull’incontro di ieri.
Come si è preparato per il match?
La preparazione è stata simile a quella delle altre volte, ma questa volta ho avuto un po’ di difficoltà con il peso: a causa dello stress sono arrivato ad un punto in cui non riuscivo a perdere peso. Le ultime due, tre settimane sono state quelle decisive. Il caldo ha influito molto sui sacrifici che ho dovuto fare.
Cosa ci dice del suo avversario Giorgio Vecchio e del match in generale?
Aveva uno score da invidiare: 9 vittorie su 10. È stato l’avversario forse più forte con il quale mi sono battuto. Nel corso della gara ho tenuto sempre il centro del ring, prendendo spesso l’iniziativa: sono stato premiato soprattutto per questo. Riuscivo a tenergli il tempo anche se era molto forte nei colpi e molto preparato fisicamente e atleticamente.

Un avversario veramente ostico, dovevo stare molto attento in più combatteva in casa, perché è di Catania. Alla fine ho vinto ai punti con verdetto a maggioranza dei tre giudici di gara.
È soddisfatto della sua prestazione?
Mi sono piaciuto perché sono rimasto calmo, ho gestito bene senza rischiare troppo. Nell’ultimo match che ho fatto a Roma, quando ho pareggiato, ho perso la calma. Quindi stavolta ho cercato di controllarmi: forse se avessi mantenuto la calma avrei potuto vincere anche a Roma. Ho pensato che dovevo gestire questa cosa e così è stato.
fabio manzi madagliaHa già in programma altri incontri?
Per adesso niente ancora, prima mi devo rimettere in forma anche perché ho vari acciacchi tra tibia e ginocchia! Comunque sicuramente combatterò qualche match a luglio: se non di kickboxing almeno di boxe. La pausa dalle gare me la prenderò ad agosto!
Clicca QUI per tutti i dettagli sulla carriera di Fabio Manzi. 

conflitti in famiglia

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca