fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il primo cittadino non risparmia un ringraziamento a Maiorino per il suo operato. Ora dal Comune serve una risposta concreta

torquato new1Nella prima serata di ieri la Nocerina è passata ufficialmente alla cordata italo-americana.

La nuova società sarà formata da Giancarlo Natale, Raffaele Scalzi e Nunzio Grasso, che si sta già adoperando per programmare presente e futuro del club. Il primo obiettivo è quello di mettere la parola fine allo status di abbandono lasciato in eredità dalla vecchia gestione e i nomi di Ciro Raimondo e Agostino Spica, rispettivamente nel ruolo di direttore sportivo e collante tra squadra e società, sono assoluta garanzia soprattutto in termini di esperienza e conoscenze. Dovrebbero essere confermati il segretario Aniello Pepe e il team manager Giuseppe Sorrentino, mentre Alfonso Lenza dovrebbe tornare a essere il responsabile dell’ufficio stampa.
Tra le problematiche da risolvere c’è, sicuramente, la grana “San Francesco”, finito nell’occhio del ciclone per le pessime condizioni del manto erboso e per gli ormai noti problemi alla caldaia, costati una multa di 200€ nell’ultima gara casalinga per via delle docce fredde nello spogliatoio dell’arbitro. La speranza è che l’Amministrazione, di concerto con l’ufficio tecnico, sia riuscita a individuare e risolvere il guasto, in modo di consentire alla truppa di Cavallaro di allenarsi regolarmente nel proprio stadio almeno sabato.

conflitti in famiglia

Il sindaco Manlio Torquato, intanto, ha inviato un messaggio alla nuova proprietà del club. «Faccio il più grande in bocca al lupo alla nuova società – ha scritto il primo cittadino - credo che, nonostante tante comprensibili polemiche, soprattutto dell'ultimo periodo, vada dato comunque atto a Maiorino di aver mantenuto in piedi la società in questi 4 anni, quando, 4 anni fa,  rischiava di scomparire. Confidiamo tutti che il nuovo progetto societario sia serio credibile e portatore di buoni e vittoriosi risultati».

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca