fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Il Napoli guarda le avversarie dall’alto in basso, la Salernitana chiude la graduatoria a zero punti. Flop Juventus, che sorpresa la Fiorentina!

napoli serie ALe prime quattro giornate di serie A hanno riservato diverse sorprese.

Tra le più eclatanti sicuramente il flop della Juventus, appena terzultima con soli due punti conquistati. I bianconeri di Allegri nel turno infrasettimanale affronteranno lo Spezia in quello che, classifica alla mano, rappresenta un vero e proprio scontro salvezza. In vetta, a punteggio pieno, c’è il Napoli di Spalletti, reduce dal roboante quattro a zero in casa dell’Udinese, con Osimhen e Koulibaly tra i principali protagonisti. La squadra del presidente De Laurentiis dopo aver battuto Venezia, Genoa, Juve e appunto Udinese, giovedì è chiamata all’esame Sampdoria, l’unica squadra riuscita a bloccare l’Inter campione in carica che sabato ha surclassato in casa il Bologna. Bene anche il Milan di Pioli e di Zlatan Ibrahimovic, e la Roma di Mourinho, che però domenica ha conosciuto per la prima volta l’amaro sapore della sconfitta, dopo sei vittorie consecutive tra campionato e Conference League. Chi è sicuramente andata oltre ogni più rosea aspettativa è la Fiorentina di Vincenzo Italiano che, dopo il ko alla prima giornata, ha infilato tre vittorie di fila tra cui il prestigioso colpaccio in casa dell'Atalanta. La squadra di Gasperini, dal canto suo, resta aggrappata al treno delle prime nonostante un inizio non particolarmente esaltante. In coda, detto della Juve, preoccupa la Salernitana ancora all’asciutto di punti nonostante la discreta mole di gioco prodotta soprattutto contro Atalanta e Bologna. Il tecnico Castori, in caso di ulteriore passo falso nella sfida infrasettimanale col Verona di Tudor, rischia l’esonero, a vantaggio di Gian Piero Ventura. Inizio preoccupante anche per il Cagliari, che ha deciso di cambiare allenatore sostituendo Semplici con Mazzarri e che domenica scorsa ha bloccato la Lazio di Maurizio Sarri. 

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca