fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

I rossoneri domani pomeriggio alle 15 affronteranno l’Arzachena. Resta lunga la lista di indisponibili per Cavallaro, a caccia dei tre punti in vista dei play off

noc arzachena 4Una vittoria per blindare il quarto posto e provare a recuperare terreno su Latina e Vis Artena, impegnate in uno scontro diretto che potrebbe risultare decisivo per stabilire la seconda forza del campionato.

È questo l’obiettivo della Nocerina, partita in direzione della Costa Smeralda dove domani pomeriggio alle ore 15 affronterà l’Arzachena. La squadra sarda vuole conquistare la salvezza matematica, ma giocherà senza eccessive pressioni, dopo che la Lega ha annullato i play out condannando alla retrocessione diretta in Eccellenza solo le ultime due in classifica. I sardi hanno sei punti e due gare in meno dell’Afragolese, che attualmente occupa il penultimo posto.
Per l’occasione mister Cavallaro può sorridere per il recupero di Esposito, Fois e Talamo ma dovrà rinunciare allo squalificato Diakite e agli indisponibili Cuomo, Garofalo, Katseris, Impagliazzo e Sorgente. Il tecnico siciliano punterà sul classico 3-5-2, ma ha ancora un paio di dubbi da sciogliere. Il primo riguarda l’impiego dal primo minuto di Talamo; l’attaccante nativo di Pozzuoli non è al top della condizione e sembra destinato a partire dalla panchina, con Dammacco ed El Bakhtaoui in prima linea. A centrocampo Petito e Vecchione affiancheranno Donnarumma, con due tra Fois, Esposito, Saporito e Pisani sulle corsie laterali. Pochi dubbi in difesa, dove a protezione di Volzone, ci sarà il trio formato da Rizzo, Morero e Donida.    

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca