fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Dopo due rinvii causa Covid alle ore 14:30 si disputerà il match della prima giornata di ritorno. Buone notizie per il tecnico molosso, che lancerà dal primo minuto Morero e Donnarumma

Nocerina Giugliano 1Questa partita finalmente s’ha da fare”. Scriverebbe così Alessandro Manzoni in merito a Giugliano-Nocerina, rinviata per ben due volte a causa del Covid, prima a febbraio poi a marzo.

I rossoneri arriveranno allo stadio “De Cristofaro” dopo il rocambolesco pareggio di domenica contro il Nola e con la consapevolezza di aver detto definitivamente addio ai sogni di primato, visto che la vetta della classifica occupata dal Monterosi dista ben tredici punti. L’obiettivo del club del presidente Maiorino resta quello di piazzarsi nella griglia play off ed è perfettamente in linea con quanto sbandierato a inizio stagione. Di contro il Giugliano, reduce dal cambio di allenatore con Antonio Maschio che ha rimpiazzato Giuseppe Iacolare, è alla disperata ricerca di punti salvezza e vuole capitalizzare nel migliore dei modi la quarta gara casalinga di fila.
Per l’occasione mister Cavallaro recupera finalmente Nicola Talamo. L’attaccante nativo di Pozzuoli figura nell’elenco dei convocati dopo oltre due mesi di inattività, ma difficilmente sarà in campo dal primo minuto. A reggere il peso del reparto offensivo ci saranno ancora El Bakhtaouoi, De Iulis e Dammacco, che parte in vantaggio su Sandomenico. A centrocampo, al fianco del recuperato Donnarumma, Petito potrebbe concedere un turno di riposo a Cuomo, con Vecchione e Katseris sulle corsie laterali. In difesa rientra capitan Morero, che sarà affiancato da Rizzo e Donida. Eterno ballottaggio tra i pali, con Cappa favorito su Volzone.  

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca