fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Molossi padroni del campo per buona parte dell'incontro, ma molto confusionari nell'ultimo quarto d'ora. A cinque dal termine pareggia Zonfrilli su rigore decretato per un fallo di mano. Il primo posto si allontana: Latina a +11

di Nello Vicidomini

formia noc 1Termina 1-1 la gara tra Insieme Formia e Nocerina tenutasi quest’oggi allo stadio “Washington Parisio” e valevole per il recupero della tredicesima giornata del girone G di Serie D.

Laziali tra le sorprese di questo campionato. Molossi volenterosi di riconfermarsi fuori casa dopo la vittoria di Sassari contro la Torres. Entrambe le compagini devono rinunciare ai loro migliori marcatori, rispettivamente Gomez e Diakite. Mister Cavallaro, complice proprio l’assenza di Diakite e con Morero non al meglio, è costretto a modificare qualcosa nel suo 3-5-2: Volzone in porta; Rizzo, Donida e Garofalo in difesa; riconfermato Petillo, insieme a Donnarumma e Dammacco, Vecchione a sinistra e Manoni a destra; in avanti Katseris e De Iulis. Amato deve fare a meno del bomber Gomez e degli squalificati Fatati e Chinappi: in campo Capogna, Gorzelewski, Ioio, Pirolozzi, Iorio, Del Prete, Tounkara, Di Vito, Romano, Zonfrilli e Longo. Inizio di gara molto equilibrato con la Nocerina ad avere il pallino del gioco. Spazi ristretti però con la retroguardia del Formia che si sistema a cinque in fase difensiva con l’abbassamento degli esterni Iorio e Romano. Il primo tiro in porta è di marca rossonera: Dammacco calcia di controbalzo sulla sponda di De Iulis, nessun pericolo per Capogna che fa sua la palla. La reazione dei padroni di casa è immediata ad opera di Del Prete che concluda dal limite rasoterra. Sfera che finisce debolmente tra le mani di Volzone. Ritmi elevati soprattutto al centro del campo con continui capovolgimenti di fronte intorno alla metà della prima frazione. Al 30’ vicino al gol il Formia: bell’azione di Zonfrilli sull’out di sinistra, cross e palla che arriva sui piedi di Iorio che di prima mette di poco al lato con un tiro angolato. formia noc 2Sull’azione successiva passa invece in vantaggio la Nocerina. Dammacco percorre trenta metri palla al piede e dal limite dell’area calcia all’incrocio dei palloni. Nulla da fare per Capogna. Si sblocca il risultato al “Parisio”. Fatica a creare azioni interessanti il Formia, che però cresce e prova ad uscire sul finire di tempo. Il primo tempo si conclude tra le proteste dei padroni di casa per un dubbio episodio in area tra Manoni e Tounkara che finiscono entrambi a terra. Ritorno polemico negli spogliatoi, con Di Vito ammonito e il tecnico Amato espulso. La gara ricomincia con gli stessi ventidue interpreti della prima frazione. Serie di errori da entrambe le parti in fase di costruzione ad inizio ripresa. Al 55’ si rende pericoloso dalla distanza Ioio, spiovente che termine alto di poco. Poco dopo, prima sostituzione per il Formia: fuori proprio Ioio, dentro Gargiulo; biancazzurri che si schierano con un 4-4-2 più offensivo. Cavallaro inserisce invece Cuomo per Petito e Impagliazzo per Manoni. Spazio anche a Lonardo tra i laziali che rileva Tounkara. Si rivede la Nocerina in avanti al 63’: Katseris spalle alla porta appoggia per l’accorrente Garofalo che calcia dal vertice dell’area. Palla di poco sul fondo complice una deviazione. Sull’azione successiva manata di Iorio ai danni di Katseris. L’arbitro non ha dubbi ed espelle l’esterno formiano che era già ammonito. Molossi in superiorità numerica a metà ripresa. Ci prova anche Katseris al 70’ su contropiede ma il suo tiro è debole e centrale. Al 73’ un cambio per parte: Fois per Katseris tra i rossoneri; Durazzo per Longo tra i biancazzurri. Calano i ritmi del match a causa della stanchezza. Cavallaro lancia in campo anche Sandomenico al posto di Dammacco. Ottima la prova del numero 10. All’84’ l’arbitro concede un calcio di rigore ai padroni di casa per un fallo di mano in area. Dal dischetto Zonfrilli spiazza Volzone e riporta il match in parità. 1 a 1 al “Parisio” a cinque dal termine. formia noc 3Arrembaggio dei molossi allora, anche con Improta in campo al posto di Garofalo. Concessi cinque minuti di recupero al termine dei novanta regolamentari. Su una punizione pericolosa di Zonfrilli ci mette la mano Volzone deviando in angolo. La Nocerina non riesce più ad impensierire il Formia negli ultimi scampoli di gara. Non accade più nulla infatti. La partita si chiude sul risultato di 1-1. Buona prova dei molossi con qualche ombra di troppo nel finale, in cui perde la giusta lucidità per portare a casa i tre punti. Risultato tutto sommato giusto al netto di quanto dimostrato in campo. Nocerina che si riconferma al quinto posto in classifica con 32 punti, non riuscendo ad agguantare Vis Artena e Carbonia a 33 punti. Guida il Latina a 43, seguito dal Monterosi a 37 punti. Domenica gara casalinga contro il Lanusei.

INSIEME FORMIA-NOCERINA 1-1
INSIEME FORMIA (3-5-2): Capogna; Gorzelewski, Ioio (56’ Gargiulo), Pirolozzi; Iorio, Del Prete, Tounkara (60’ Lonardo), Di Vito, Romano; Zonfrilli, Longo (73’ Durazzo). A disp: Trapani, Stornaiuolo, D’Aniello, Puzone, Cuomo, Gentile. All. Amato.
NOCERINA (3-5-2): Volzone; Rizzo, Donida, Garofalo (90’ Improta); Manoni (59’ Impagliazzo), Petito (59’ Cuomo), Donnarumma, Dammacco (79’ Sandomenico), Vecchione; Katseris (73’ Fois), De Iulis. A disp: Cappa, Morero, Pisani, Saporito. All. Cavallaro.
Arbitro: Cotrufo di Catania; assistenti: Gentile di Teramo e Ruggiero di Brindisi.
Reti: Dammacco (N) al 31’; Zonfrilli (F) rig. all’85’.
Note: ammoniti: Rizzo (N), Di Vito (F), Manoni (N), Donida (N); espulsi: Amato (all. F), Iorio (F); angoli: 3-3; recupero: 1’ pt; 5’ st.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca