fbpx

Molossi padroni del campo per tutto l'incontro. Ottima prova degli uomini di mister Cavallaro che domenica dovranno affrontare nuovamente in casa il Cassino

di Nello Vicidomini

La Nocerina inaugura il nuovo anno con una bella vittoria. Si è concluso infatti 2-1 per i molossi il match contro il Carbonia tenutosi quest'oggi allo stadio "Novi" di Angri e valido per la decima giornata di Serie D, girone G.

Tanta pioggia e terreno di gioco scivoloso in quanto sintetico. Carbonia che è arrivato a questo incontro dopo due successi di fila con Latte Dolce e Cassino. Molossi alla ricerca di punti importanti in classifica. Mister Cavallaro riconferma il 3-5-2 con la novità Katseris in attacco: Cappa in porta; Donida, Morero e Impagliazzo in difesa; Cuomo, Donnarumma e Dammacco a centrocampo con Vecchione a destra e Garofalo a sinistra; Katseris a supporto di Diakite. Il tecnico dei sardi Mariotti risponde con Carbone, Russo, Fredrich, Cestaro, Bagaglini, Tetteh, Piredda, Cammas, Palombi, Cappai e Mastino. Inizio gara non scoppiettante. Come prevedibile, prevale l'equilibrio tra le due compagini nei primi minuti, date anche le difficoltà nel fraseggio causate dall'abbondante pioggia. La prima occasione è del padroni di casa, con un tiro debole di Piredda che finisce tra le mani di Cappa. noc carbonia 4Alla mezz'ora Nocerina vicina al vantaggio con Dammacco che si libera al limite e calcia da posizione defilata, la palla sfiora la traversa e finisce alta. Sul finire di tempo sono i molossi a fare la partita, costringendo gli avversari a chiudersi nella propria metà campo di gioco. Al 35' proteste dei rossoneri per un secondo cartello giallo per Piredda non tirato fuori dal direttore di gara. Il gol del vantaggio però arriva e quasi allo scadere della prima frazione: triangolazione tra Dammacco e Vecchione, che di prima infila Carbone sul secondo palo dall'interno dell'area. 1 a 0 Nocerina a pochi secondi dall'intervallo. Al ritorno in campo, nessun cambio per entrambe le formazioni. La Nocerina preme subito per chiudere la gara, e al 64' i molossi raddoppiano: errato disimpegno della retroguardia sarda, Donnarumma ruba palla a centrocampo e avanza servendo Dammacco: il 10 rossonero calcia a colpo sicuro, ma Carbone respinge; nulla può il portiere però sul tap-in di Diakite. Al 68' Nocerina in dieci: espulso Morero per un fallo dal limite che gli costa la seconda ammonizione, molto discutibile. Gli ospiti non riescono a creare trame interessanti. Cavallaro inserisce anche Rizzo per dare forza e lucidità alla difesa priva del capitano. noc carbonia 2Al 85' arriva un gran gol di Piredda che beffa Cappa accorciando le distanze. Due minuti più tardi esce Cuomo per Esposito. Poco dopo tocca anche a Talamo per Diakite. Nei cinque minuti di recupero l'incontro si innervosisce con molti interventi duri. Cavallaro cambia anche Katseris con Saporito per difendere il risultato. Prima del triplice fischio, da segnalare solo una punizione pericolosa per gli ospiti a tempo quasi finito, su cui sale anche il portiere Carbone a caccia del gol. Tanta sofferenza per i rossoneri, ma non succede più nulla. Al "Novi" il match si chiude sul risultato di 2-1. Prova convincente e prestazione di carattere per la Nocerina che si riporta nelle zone alte della classifica. Domenica e mercoledì prossimo i molossi dovranno affrontare rispettivamente Cassino e Latte Dolce. Sugli altri campi, il Savoia vince in casa del Giugliano 3-0, l'Afragolese 2-0 a Nola e l'Arzachena 3-2 in casa con la Vis Artena; 0-0 tra Gladiator e Lanusei, così come tra Nuova Florida e Torres.
noc carbonia