fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Molossi dai due volti: nella prima frazione vanno in vantaggio con un bel gol del numero dieci. Prestazione deludente nel secondo tempo, con la doppietta di Kyeremateng che regala i tre punti agli oplontini. Mercoledì c'è il Giugliano

di Nello Vicidomini

Termina 2-1 per i biancoscudati l'attesissimo derby tra Savoia e Nocerina tenutosi quest'oggi allo stadio "Giraud" di Torre Annunziata e valido per la seconda giornata di Serie D girone G. Porte chiuse a causa dell'emergenza sanitaria, ma circa un centinaio di sostenitori di casa hanno seguito il match dall'esterno dello stadio e dai tetti circostanti. Pomeriggio soleggiato e sintetico in ottime condizioni.

Mister Cavallaro conferma l'ormai consolidato 3-5-2, con la novità Fois rispetto a domenica scorsa: Cappa in porta; Massa, Morero e Impagliazzo in difesa; Bottalico, Vecchione e Dammacco a centrocampo con Garofalo a sinistra e Fois a destra; Diakitè e Talamo tandem offensivo. Risponde con un modulo a specchio il tecnico degli oplontini, schierando Cannizzaro, Nespoli, Poziello, Orlando, Fornito, Correnti, Esposito, Russo, De Rosa, l'ex Manzo e Kyeremateng. Pronti, via e la Nocerina passa subito in vantaggio dopo appena tre minuti, con Dammacco, che sfrutta di prepotenza un varco su filtrante dalla destra, salta il direttore marcatore con una doppia finta e con un diagonale beffa Cannizzaro. Partenza sprint della squadra di Cavallaro. Si accende subito il match, con interventi duri e tanta carica agonistica per entrambe le formazioni. Arrivano anche tre cartellini gialli nel giro di quattro minuti per Massa e Impagliazzo tra i molossi e Kyeremateng tra i biancoscudati. Rigido l'approccio dell'arbitro Agostoni che cerca di tenere in mano la gara sanzionando tutti gli interventi scorretti. Ottima occasione per il Savoia al 19': Poziello si libera della marcatura su cross da calcio piazzato e di testa non riesce ad inquadrare la porta per poco. Savoia Nocerina 4Molto equilibrio nello sviluppo della prima frazione: entrambe le formazioni cercano di far girare la palla partendo dal basso, soffrendo però il pressing alto degli avversari. Al 28' ancora mischia in area della Nocerina, ma nessun calciatore in maglia bianca riesce ad approfittare dell'uscita non perfetta di Cappa. Il giovane portiere molossi si salva due minuti più tardi, quasi beffato da un tocco di un compagno di squadra. Momento di sofferenza della Nocerina, con il Savoia che cresce cercando di sfruttare le palle alte. I rossoneri rispondono con Diakitè che, in contropiede, al termine di un bella percussione, a tu per tu con Cannizzaro, colpisce il palo, sprecando un'ottima occasione. Sull'azione successiva Cappa riceve un brutto colpo alla mano in uscita, che costringe Cavallaro alla sostituzione: dentro Volzone. Proprio Volzone salva il risultato con un colpo di reni a un giro di lancette dall'intervallo, deviando un tiro di controbalzo dal limite di Fornito. Non succede altro nei quattro minuti di recupero assegnati. Il primo tempo si chiude con la Nocerina in vantaggio al "Giraud". Cambio per parte al ritorno in campo: Kacorri per il Savoia e Esposito per la Nocerina: fuori Esposito e Fois. Proprio di Kacorri è la prima occasione della ripresa. Il giovane attaccante sulla linea di porta si ostacola però con Orlando sbagliando un gol praticamente già fatto. Subito dopo, Cavallaro sostituisce anche Dammacco con Manoni. Sull'azione successiva il Savoia raggiunge il pari: traversone dalla sinistra di Fornito, Kyeremateng sale più in alto di tutti e di testa beffa Volzone. Al "Giraud" è 1-1.Savoia Nocerina 5 Padroni di casa molto offensivi e determinati al rientro dagli spogliatoi; Nocerina in difficoltà, schiacciata nella propria metà campo. Fase molto spezzettata del match, con molti falli e interruzioni. Al 68' Orlando si inserisce in profondità e viene agganciato da Massa in area di rigore: per il direttore di gara è calcio di rigore. Sul dischetto va Kyeremateng che spiazza Volzone. È 2 a 1 per il Savoia e doppietta per l'italo-ghanese. Cavallaro inserisce anche Improta che rileva Garofalo e i molossi alzano il baricentro adottando il 4-3-3. Ma la Nocerina sembra non avere più energie per mettere in difficoltà un Savoia ben messo in campo. Il tecnico dei molossi allora si gioca anche la carta Katseris al 90'. Subito dopo finisce in anticipo la gara di Morero, che guadagna il secondo giallo per un fallo a centrocampo. La Nocerina in dieci non riesce a creare nulla di pericoloso nei cinque di recupero. A recupero inoltrato viene espulso anche Manoni per un brutto fallo. L'incontro si chiude 2-1 per il Savoia. Savoia Nocerina 3Nocerina deludente nella seconda frazione, schiacciata nella propria parte di campo spesso e incapace di ripartire con il fraseggio visto nei primi quarantacinque minuti. Meglio nel primo tempo, con qualità e personalità da cui bisogna ripartire. Tra i padroni di casa decisivo Kyeremateng nella ripresa. Mercoledì ad Angri i molossi affronteranno il Giugliano per il recupero della prima giornata. Domenica prossima, invece, gara casalinga contro la Torres. Lussazione al dito medio della mano destra per Cappa, trasportato in ospedale durante il match.

 

Savoia-Nocerina 2-1 --- tabellino
Savoia (3-5-2): Cannizzaro, Nespoli, Poziello, Orlando (Riccio 86'), Fornito (Mancino 85'), Correnti, Esposito (Kacorri 46'), Russo (Caiazzo 70'), De Rosa, Manzo, Kyeremateng (Badje 92'). Panchina: Porcaro, Mancini, Mosca, D'Auria. All. Aronica.

Nocerina (3-5-2): Cappa (Volzone 42'); Massa (Katseris 90'), Morero, Impagliazzo; Vecchione, Bottalico, Dammacco (Manoni 50'), Fois (Esposito 46'), Garofalo (Improta 73'); Diakitè, Talamo. Panchina: Pisani, Martinelli, Saporito, Cuomo. All. Cavallaro.

Arbitro: Agostoni (Milano); assistenti: Miccoli (Lanciano), Carella (L'Aquila)
Marcatori: Dammacco (N) 3', Kyeremateng (S) 54', 70' (r).
Ammoniti: Dammacco (N), Massa (N), Impagliazzo (N), Diakitè (N), Nespoli (S). Espulsi: Morero (N), Manoni (N). Angoli: 2-1. Recupero: 4' pt, 5' st.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca