fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Il direttore sportivo, al termine della rifinitura svolta questa mattina allo stadio “Novi” di Angri si è soffermato sul match contro gli oplontini: «Peccato per l’assenza dei tifosi, il gruppo ha capito quanto vale per l’ambiente questa gara»

cavallaro e staffCresce l’attesa in casa Nocerina per il match di domani pomeriggio contro il Savoia. Una sorta di debutto bis per la compagine allenata da Giovanni Cavallaro, visto lo stop anticipato causa maltempo della gara di sette giorni fa contro il Giugliano, che sarà recuperata mercoledì 7 ottobre allo stadio “Novi” di Angri, causa impraticabilità del “San Francesco” per operazioni di semina al terreno di gioco.

«Il derby con Savoia non è una partita come le altre – spiega il direttore sportivo rossonero Riccardo Bolzan – si affrontano due tra le realtà sportive più antiche della Campania, che rappresentano due città per certi versi simili. L’assenza del pubblico sarà un fattore, visto che il match perde la sua componente più affascinante. Sono felice per i nostri tifosi che avranno la possibilità di godersi lo spettacolo tramite le frequenze di Sportitalia. Il gruppo è carico, ha capito l’importanza della posta in palio per tutto l’ambiente e darà il massimo per portare a casa un risultato storico».
convocati cavallaroMister Cavallaro, al termine della rifinitura, ha diramato la lista dei convocati.
PORTIERI: Mario Cappa (2000), Gianluca Volzone (2000);
DIFENSORI: Lino Campanile (2001), Nicolò Donida (1992), Walter Galiano (2001), Andrea Impagliazzo (1992), Francesco Massa (2001), Santiago Morero (1982), Sergio Saporito (2001);
CENTROCAMPISTI: Andrea Bottalico (1998), Emmanuel Cuomo (2002), Eduardo Esposito (2003), Antonio Fois (2002), Agostino Garofalo (1984), Panos Katseris (2001), Francesco Manoni (1997), Vincenzo Pisani (2001), Bernardino Prevete (2002), Pierfrancesco Vecchione (1999);
ATTACCANTI: Gaetano Dammacco (1998), Adama Diakitè (1993), Umberto Improta (1984), Pietro Martinelli (2000), Nicola Talamo (1996).

 

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca