fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

La manifestazione voluta dall'Esercito Italiano che ha portato la scherma nelle scuole, si conclude con una cerimonia cui parteciperanno circa 270 ragazzi

Si svolgerà martedì 6 giugno, con inizio alle ore 09:30, allo stadio militare “Albricci”, in via generale Francesco Pignatelli, la manifestazione conclusiva della prima fase del progetto “Fencing For Change”, alla presenza di autorità politiche, militari e religiose della città di Napoli.

Tale progetto, promosso dal Comando Forze Operative Sud in collaborazione con la Fondazione Pontificia Scholas Occurrentes, la Federazione Scherma Campania, l’Università Federico II e l’Ufficio Scolastico Regionale, consiste nell’introduzione, a titolo gratuito, di corsi di scherma in alcune scuole primarie e secondarie di primo grado di Napoli.
Obiettivo del progetto è di promuovere, attraverso lo sport, una corretta educazione ai valori fondamentali della società civile, la cultura dell’integrazione e dell’inclusione sociale e permettere ai giovanissimi di Napoli, soprattutto quelli provenienti da contesti sociali più a rischio, di cimentarsi in una disciplina nuova e ricca di insegnamenti che vanno oltre la dimensione sportiva.
Alla manifestazione parteciperanno circa 270 ragazzi, provenienti dalle scuole “Ignazio di Loyola” e “Andrea Angiulli”, che nei mesi scorsi hanno fruito dei corsi di scherma tenuti dal personale istruttore dell’Esercito Italiano.
Il momento più rilevante della giornata, che avrà inizio con la cerimonia dell’alzabandiera solenne e l’intonazione dell’inno nazionale suonato dalla Fanfara dell’8° reggimento bersaglieri, sarà la finale della gara di scherma tra alcuni degli alunni selezionati in rappresentanza dei due istituiti, seguita dalla premiazione dei vincitori. A seguire gli studenti, accompagnati da professori e genitori, saranno coinvolti in diverse attività ludiche - sportive allestite all’interno del campo sportivo dello stadio “Albricci”.

Pin It

Cerca