fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

I piccoli atleti aspettano l'inizio delle gare tra gioco e un pizzico di competizione. L'iniziativa, promosse dal Ministero dell'Istruzione e dal Coni, al Karol Wojtyla

di Gerardina Cetrangolo
Si apre con l'entrata in campo della bandiera britannica e osservando un minuto di silenzio per le vittime dell'attentato a Manchester la seconda edizione delle miniolimpiadi presso lo stadio Karol Wojtyla di Nocera Superiore.

Promosse dal Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca e dal Coni al fine di favorire i processi educativi, didattici e formativi delle giovani generazioni, fa vivere ai ragazzi un'esperienza davvero significativa grazie anche all'impegno dei loro genitori e soprattutto delle maestre che si sono molto adoperate per la riuscita dell'evento. I giochi vedranno impegnati i piccoli atleti del primo circolo didattico di Nocera Superiore, il cui dirigente scolastico è il professor Antonio Pizzarelli, dal 23 al 30 maggio, giorno delle premiazioni. I ragazzi divisi in tre squadre (la squadra verde per il plesso "Settembrini", la squadra bianca per il plesso "Pareti-Pucciano" e la squadra rossa per il plesso di "Portaromana") si esibiranno in più di venti discipline tra cui corsa campestre, torneo di minivolley, torneo di minibasket, torneo di tennis da tavolo, torneo di calcio, torneo di bocce e atletica leggera. Si ringraziano i tutor sportivi responsabili del progetto Tanya Managò e Generoso Rispoli. La cerimonia si è conclusa con il giuramento dei capitani dei tre plessi.

Pin It

Cerca