fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

“è un momento unico nel suo genere per la cittadina angrese che si appresta ad accogliere insieme al liceo quello che è un sistema “nuovo” di concepire l’insegnamento “pubblico”. Proprio sull’aspetto “pubblico” di tale iniziativa pongo l’interesse maggiore per non dimenticare che la scuola pubblica appunto ha degli ottimi elementi nel corpo docente e nei sistemi di apprendimento e tale deve restare senza favorire le realtà private che, seppur esistono, sono altro dall’apparato della Scuola con la S maiuscola!”

Caterina Barba - Assessore con delega Pubblica Istruzione, Cultura, Turismo, Eventi e Spettacoli

Abbiamo intervistato Caterina che insieme a tanti amici e collaboratori hanno creduto e sostenuto fino in fondo il progetto di Alfonso D'Ambrosio

“Il piacere di veder realizzarsi una idea che fino a pochi mesi fa sembrava solo un sogno ad occhi aperti è per me motivo di vanto non certo personale ma “collettivo”. Di quella collettività che diventa “popolo in movimento” guidato dal faro della cultura, della tecnologia “sana”, della condivisione di vedute e scoperte; tra i profili “veri ed autentici” che resistono al lento logorio dell’adagiarsi al “minimo essenziale” troviamo per nostra fortuna delle “luci” che rischiarano il cammino della cultura didattica all’interno della scuola pubblica.

Uno di questi fari illuminanti (ed illuminati) è senza dubbio l’ormai definibile “amico” prof. Alfonso D’ambrosio, che con la sua “esplosione creatrice contagiosa” ha fatto scoccare quella scintilla che ha visto (e vede) partecipi all’evento officina scuola persone che donano parte del loro tempo affinchè il progetto si realizzi nel migliore dei modi (nell’idea del “migliore dei mondi”) quali Arsenio Siani, Ilaria Russo, Agostino Granato, l’associazione “di pari passo” con Francesca Postiglione e Giusy Iuliani.

E’ in questa ottica di “programmazione senziente” che le istituzioni hanno recepito il messaggio e l’obbligo di una partecipazione attiva ed in prima linea… perché per chi pensa che con la cultura non si mangia vuol dire che probabilmente ha fatto digiunare troppo spesso lo spirito…!!!

Pin It

Cerca