fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Un'equipe di Otorinolaringoiatria dell'Umberto I, guidata dal dottor Remo Palladino, ha evitato ad una donna di dover sopravvivere respirando attraverso un buco nella gola

Asportare un tumore alla laringe ad una paziente evitando la tracheostomia, ovvero la creazione, a livello del collo, di una via di passaggio per l'aria destinata ai polmoni. L'operazione, che ha dello straordinario e mette in evidenza le professionalità presenti nell'ospedale Umberto I, è stata eseguita da un'equipe guidata dal dottor Remo Palladino presso l'Unità operativa complessa di Otorinolaringoiatria di Nocera Inferiore.

A darne notizia la collega Rosa Coppola dalla sua testata www.salernosanita.it  Tale tipo di intervento, divenuto, a Nocera, negli ultimi tempi, una attivita’ quasi “routinaria” ha visto protagonista una signora del salernitano affetta, appunto, da un cancro alla laringe; in altro momento, la situazione avrebbe previsto una chirurgia a cielo aperto.
Grazie alle tecniche perfezionate dal dottor Palladino è stato possibile, insomma, evitare alla donna una grave mutilazione che comporta il dover vivere con un buco nel collo per respirare e dover modificare completamente anche il modo di parlare, servendosi spesso di laringofoni. Nulla di tutto questo per la paziente, che il giorno successivo all’intervento mangiava per le vie naturali, con un tempo di degenza notevolmente ridotto rispetto ad altri approcci chirurgici.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca