fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

In un comunicato definito "congiunto" quasi a voler sottacere le fasce di dissidio interno il Partito Democratico commenta le ultime vicende politiche nocerine

Il comune di Nocera InferioreRiceviamo e pubblichiamo: Dopo un periodo di doverosa riflessione sulle ultime vicende politiche che hanno interessato la nostra città, ci sembra doveroso chiarire il ruolo ed il pensiero del Partito Democratico di Nocera Inferiore e di tutti i suoi rappresentanti politici a vario titolo coinvolti.

Sia il sindaco che tutte le forze di maggioranza hanno sempre concordato sul fatto che, dopo oltre due anni di amministrazione, fosse necessario un forte e decisivo rilancio per portare a termine gli obiettivi di programma.
Siamo pienamente consapevoli che la scelta dei componenti della Giunta rientri tra le prerogative del sindaco e che, in forza di ciò, Manlio Torquato ha ritenuto, inizialmente, di proporre al Pd due deleghe di rilievo quali quella relativa al Settore Ecologia ed Ambiente e quella al Settore Politiche Culturali, escludendo di fatto la possibilità di ricoprire ruoli in altri settori.
Il Pd, dopo un'ampia e democratica discussione interna agli organismi consiliari e di partito, dopo aver fornito un orientamento che non è stato reputato funzionale alle esigenze amministrative, ha ritenuto opportuno rinunciare ad una delle due cariche assessorili proposte - ed alla relativa visibilità - consentendo di fatto la scelta di un assessore tecnico di indubbie capacità professionali nel settore ambiente.
E ciò ribadendo fermamente il sostegno politico all’amministrazione e dimostrando senso di responsabilità ed attaccamento alla città anche a scapito dei legittimi interessi di partito.
È questo il compito di una vera forza politica, quotidianamente impegnata ad attrarre risorse comunitarie e regionali per la nostra città che ci consentiranno di conseguire risultati di rilievo per il nostro territorio e i nostri concittadini.
Non da ultimo, appare opportuno ricordare l'attività svolta per ottenere rassicurazioni sull’impiego dell’intera somma stanziata sul comparto Montevescovado da parte dell’Acer.
La vicenda si è conclusa con la nomina di una Giunta a forte trazione tecnica, sicuramente di qualità, che ha però la necessità di essere politicamente supportata dal Partito Democratico, nelle idee, nella programmazione e nei rapporti con gli Enti Sovraordinati.
È necessario, infine, soffermarci sull'incarico assessorile già ricoperto dall'avvocato Gianfranco Trotta, persona perbene e valido esponente del nostro partito, a cui vanno i ringraziamenti, anche personali, per l'operato svolto, specie nella ricostituzione del nuovo Piano di Zona.
Ora si mettano da parte le polemiche e si apra una nuova fase, che guardi al futuro ed alle prossime scadenze, alle elezioni regionali - alle quali il Pd nocerino parteciperà con impegno, anche proponendo un candidato di circolo unitario - ed alla fase amministrativa di fine mandato durante la quale non faremo mancare il nostro apporto politico al fine di concretizzare i risultati finora raggiunti e centrare gli obiettivi di programma.
Tale fase dovrà passare necessariamente anche attraverso il concreto coinvolgimento delle altre forze moderate e di centrosinistra attualmente all’opposizione con le quali inizieremo a dialogare.
Non ci resta che augurare ai neo assessori, tutti professionisti validi, un poficuo lavoro e risultati brillanti nelle rispettive deleghe per una Nocera sempre migliore.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca