fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Le precisazioni del primo cittadino sull'intervento del consigliere regionale Franco Picarone: «Di quale progetto esecutivo si tratta? E i fondi, ci sono e quali sono?»

Il sindaco di Nocera Inferiore, Manlio TorquatoFa il punto sulla situazione rete fognaria il primo cittradino di Nocera Inferiore Manlio Torquato. L'occasione è quella del controbattere le dichiarazioni del consigliere regionale Franco Picarone che ha parlato dello stato dell'iter del finanziamento del primo lotto.

«Apprendiamo dalla stampa delle dihiarazioni del consigliere regionale Franco Picarone - esordisce Manlio Torquato - circa il completamento del progetto esecutivo di primo lotto e la esistenza dei fondi disponibili all'intervento.
Bene! Anche se tardi ci arriva una notizia positiva che come amministrazione comunale abbiamo però tutta la volontà di verificare nella sua fondatezza e nei suoi tempi di attuazione.
Lo diciamo perché dopo i numerosi e finora poco fruttuosi incontri in Regione (fino alla scorsa settimana appena) le notizie che cu venivano riferite erano di tutt'altra fatta.
Abbiamo chiesto infatti di visionare il "già pronto" progetto esecutivo approntato da GoRi sul primo lotto; chiediamo di sapere quali siano i fondi già disponibili per le fognature a Nocera; se infatti si tratta della firma del decreto per i "vecchi" tre milioni di euro già stanziati anni fa da Arcadis, è notizia che avevamo, ma che cambia poco la sostanza, considerato che non soddisfa la realizzazione dell'intero progetto, come noto. Servirebbero perciò gli ulteriori fondi al primo lotto (e ripeto, parliamo solo del primo lotto in territorio di Nocera Inferiore, non ancora degli altri due). Ma gli ulteriori fondi non ci sono al momento! Anzi, ci risulta dall'ultimo incontro che circa due milioni inizialmente appostati per interventi fognari sul nostro territorio comunale siano stati stornati ad altro capitolo del bilancio regionale.
Se cosi dovesse essere, e speriamo di essere smentiti, è bene che l'impegno della Regione si traduca concretamente e in tempi brevi, visti gli anni di attesa, a reperire tutte le risorse necessarie a dare completa copertura all'intervento di primo lotto, e quelli per i lotti residui (Fosso Imperatore e riammagliamenti di rete sull'intero territorio).
Lo diciamo - conclude il sindaco - perché abbiamo il dovere di verificare che alle parole corrispondano finalmente i fatti. E che i fatti trovino realizzazione in breve tempo».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca