fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Per lo pneumologo ad un anno dalla risposta ottenuta ad una sua precedente interrogazione nulla è stato fatto, se non la potatura degli alberi. E chiede al sindaco quali lavori sono previsti e la data di inizio

Torna sulla vicenda della villa comunale il consigliere Alfonso Schiavo. Con una interrogazione protocollata ieri, il consigliere di opposizione, ad oltre un anno dalla sua precedente interrogazione, lamenta che da allora “non è seguito alcun tipo di intervento eccetto la potatura ed il disboscamento effettuati dalla SMA Campania”.

Il tutto mentre il 20 ottobre dello scorso anno alla sua precedente interrogazione ebbe risposta dal primo cittadino che “è stata fatta una ricognizione di quelli che sono gli interventi urgenti da fare per la riqualificazionedella villa e la messa in sicurezza, infatti, sono stati fatti dei sopralluoghi ed è stata redatta dall’ufficio tecnico dei lavori pubblici una relazione dove sono stati individuati alcuni gruppi di interventi, quale la messa in sicurezza della flora, delle piante secolari che sono all’interno della villa, e anche interventi di riqualificazione per le scale e i viali che praticamente uniscono i vari piani della villa, inoltre, oltre, dopo la verifica di quelli che sono interventi, e quindi la messa in sicurezza a la riqualificazioni della villa, si ribadisce che questa Amministrazione è intenta comunque nell’operare tali tipi di interventi ma vuole, nel nuovo programma, appunto delle opere triennali, anche individuare ulteriori aree a verde, da ulteriori siti nella città di Nocera Inferiore da destinare al verde attrezzato”.
Lo pneumologo lamenta anche che nessun seguito ancora abbia avuto la sua proposta di reintitolare la villa  a “concittadini che si sono particolarmente distinti nell’attività di promozione delle buone pratiche e del civismo in genere, da ricordare con apposita targa”. Schiavo chiede al sindaco, infine, “se esistono progetti di riqualificazione della struttura richiamata e la data presunta di inizio lavori”.

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca