fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La portavoce Annarosa De Maio deplora, a nome del suo partito, non presente attualmente in Consiglio, la poca sensibilità dell’amministrazione Torquato sulla vicenda

Protesta il Psi nocerino per due provvedimenti dell’amministrazione Torquato: lo spostamento del mercatino ora sul trincerone di via Matteotti e la situazione della viabilità del quartiere Cicalesi. A parlare è Annarosa De Maio, una delle coordinatrici cittadine del Partito, che come molti ricorderanno non ha attualmente rappresentanza nel Consiglio comunale.

«Un nuovo provvedimento dell'amministrazione cittadina – scrive la De Maio - viene a turbare la vita di ignari cittadini. Già gli abitanti di via D'Alessandro (rione Cicalesi) sono piombati, nuovamente, nel caos per l'ennesimo cambiamento della viabilità; ora gli incolpevoli abitanti del rione Calenda vedranno, ex abrupto, sotto le loro case  le bancarelle del mercato». La portavoce cita il presidente dell'associazione "Amici del rione Calenda"  Pellegrino Gambardella, che avrebbe dichiarato "ci sentiamo trattati da sudditi", e ricorda come le 400 firme raccolte nel Rione non abbiano fin qui avuto peso sulla volontà dell’amministrazione comunale, così come nemmeno le contrarietà al trasferimento degli stessi commercianti.
«Ci sovviene una domanda – continua la portavoce del Psi - che mezzi deve utilizzare il cittadino per farsi sentire?». La De Maio conclude con un auspicio: «Come socialisti possiamo solo auspicarci che, chi governa la nostra città abbia un attimo di resipiscenza e dia ascolto alle voci dei cittadini».

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca