fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

La consigliera Tonia Lanzetta ha depositato sulla vicenda una interrogazione consiliare, mentre Nocera in Movimento ha chiesto le dimissioni dell'assessore Trotta

«Bisogna chiarire alla Città quale siano le reali ragioni del ritardo e le eventuali responsabilità al riguardo per la mancata candidatura del Comune di Nocera Inferiore al bando del Ministero dell'Interno, la cui partecipazione è stata decisa con la delibera numero 296 del 10 settembre 2018». Così esordisce la consigliera comunale di opposizione Tonia Lanzetta in merito al Bando UNRRA gestito dal Ministero dell'Interno di cui abbiamo parlato lo scorso 28 agosto (qui l'articolo:Nocera Inferiore, nuove iniziative per promuovere lavoro e benessere sociale ).

«Sono argomenti - continua l'avvocato Lanzetta - che meritano un'attenzione particolare e necessitano di una risposta dell'Amministrazione in Consiglio Comunale, ed è per questo che ho protocollato una interrogazione al fine di fare chiarezza sulla opportunità persa di partecipare all'eventuale ripartizione di fondi in caso di istruttoria positiva da parte del Ministero dell'Interno».27
Sulla vicenda ha detto la sua anche il gruppo attivisti Nocera in Movimento, formato da Antonluigi Villani, Giuseppe Manfredonia, Carmen Annunziata, Emiddio Esposito, Pasquale Milite, Daniela Ferrante, Antonio D’Andrea, Giovanna Ruggiero, Carlo Ciotti, Antonio Prospero Ferrara, e Giuseppe Bove, che ha molto stigmatizzato la vicenda, puntando il dito contro l'assessore ai servizi sociali Gianfranco Trotta, e sostenendo che il finanziamento "avrebbe dato un po’ di sollievo alle famiglie disagiate garantendo la copertura a progetti di assistenza sociale, volti in particolare a coloro che sono privi di sistemazione alloggiativa o vivono in forti difficoltà economiche".
Nocera in Movimento ha richiesto con fermezza "dimissioni immediate dell’assessore Trotta, naturalmente non prima di aver portato le sue pubbliche scuse alle famiglie ed alla cittadinanza e, ancor più ed innanzitutto, le dimissioni della stessa amministrazione comunale".

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca