fbpx

I Democratici di Nocera Inferiore ritengono, questa, una giornata di riflessione e di ricordo.  Un giorno da cui ripartire, nel solco tracciato dai nostri nonni. Il loro comunicato

Oggi ricorrono i settant'anni da quel 25 Aprile 1945 in cui l'Italia venne liberata dal ventennio fascista, dalla dittatura nazifascista e da una guerra devastante e terribile. Da ogni piazza, strada, vicolo, malgrado le macerie, il popolo di questa martoriata nazione accorreva per respirare aria di libertà. Da quel giorno, un nuovo percorso è cominciato, la Repubblica, la Costituzione, uno nuovo Stato fondato, almeno nelle sue premesse, su pace, lavoro e democrazia. Sono passati, settant’anni di lotte, conquiste, progresso ma anche di lutti, tragedie, un cammino non sempre lineare e degno di quel giorno e di quegli uomini che ci hanno liberato. Oggi ci ritroviamo a festeggiare un evento che sembra così lontano da noi, dal nostro vivere quotidiano, eppure così attuale, carico di significato. Su di noi il peso di una grande eredità, di quei ragazzi che salirono in montagna per riprendersi quella dignità che il nazi-fascismo aveva gettata nella polvere. Sulle nostre povere spalle, oggi come ieri, il senso di una storia che è storia di libertà, di giustizia, di indipendenza. Il PD democratico nocerino vuole ringraziare e ricordare tutti coloro che hanno sacrificato la loro vita per il raggiungimento di quei valori ma  soprattutto tutti quegli uomini e donne dell'Agro che da meridionali fanno parte, a pieno titolo, della storia di Liberazione del nostro paese.  Proprio mentre in tutta Europa quel mostro che sembrava sconfitto rialza la testa, dalla Francia al Nord Europa, dall’Ucraina alla stessa Italia, a noi, e a tutte le forze sinceramente democratiche, il compito di ribadire i valori universali della Resistenza: l’antifascismo, la libertà, la solidarietà, la democrazia. Senza retorica, con lo sguardo rivolto al presente, consapevoli che oggi, nella nostra società, pulsioni reazionarie possono assumere anche altre forme, diverse da quelle dell’oppressione manifesta, ma non per questo meno pericolose.

Animato da questo spirito, il PD di Nocera Inferiore rivolge a tutta la cittadinanza un sincero augurio affinché questo 25 aprile possa essere, oltre che una festa, una giornata di riflessione e di ricordo.  Un giorno da cui ripartire, nel solco tracciato dai nostri nonni.