fbpx

Il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza prevede la costruzione di Case della Salute ed Ospedali di Comunità. Ma non, come evidenzia il pediatra nocerino, fondi per il personale da inserirvi
Evidenzia una grossa incoerenza del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza il post pubblicato sul suo profilo social da Vincenzo Stile, presidente della commissione comunale sanità e stimato pediatra.

«Ancora una volta si costruiscono macchine senza prevedere le assunzioni per i piloti», è la frase decisamente significativa del post. Che vogliamo pubblicare e offrire ai nostri lettori:
«Case della Salute ed Ospedali di Comunità: per la nuova sanità territoriale i fondi PNRR sono solo per costruire le strutture e per le strumentazioni e non per il personale. È una contraddizione notevole: un ottimo progetto senza prevedere spese per il personale. Ieri in conferenza stato regioni la Campania con il suo governatore ha fatto valere coerentemente il suo diritto di veto per mettere l’accento su questo. Nella nostra regione il personale assunto in sanità è già mancante di 13.000 unità. Istituendo anche le case di salute e gli ospedali di comunità necessariamente ci vuole altro personale ancora, e fondi relativi a disposizione. Ancora una volta si costruiscono macchine senza prevedere le assunzioni per i piloti. È perfettamente inutile spendere questi soldi se poi sono dedicati solamente alle strutture e non al personale, ora provvederà direttamente il governo a prendere le decisioni al posto della conferenza stato regioni, ma l’incongruenza posta dalla Campania è fondamentale: i nostri ospedali sono allo stremo per la carenza di personale e arrivano soldi solo per le strutture e non per il personale. Questo vento deve cambiare verso!».