fbpx

Anche oggi fumata nera e l’accordo tra centrodestra e centrosinistra sembra ancora lontano;tra i votati di oggi anche il CT Roberto Mancini e Nino Frassica

quirinaleSi è chiuso il secondo turno di votazioni per eleggere il nuovo inquilino del Quirinale ea trionfare ancora una volta è la scheda bianca: ripercorriamo quanto accaduto in questo secondo election day.

Le votazioni sono iniziate alle 15 e fin dall’inizio è stato chiaro l’intento delle forze politiche di confermare lo stallo di ieri, tra l’altro Movimento Cinque Stelle, PD e Leu hanno dichiarato apertamente le proprie volontà di voto. La giornata di oggi porta con se diversi nomi nuovi: il centrodestra ha ufficializzato la rosa di tre candidati che intende supportare; si tratta di Letizia Moratti, Carlo Nordio e Marcello Pera, escludendo dalla lista Giulio Tremonti e l’attuale presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati. I nomi, in ogni caso, non saranno appoggiati dal centrosinistra, che ha palesato in un comunicato giunto in serata l’intenzione di incontrare il centrodestra domani per trovare un candidato super partes. Oggi sono state registrate 527 schede bianche; i più votati sono stati Paolo Maddalena e Sergio Mattarella con39 voti. Soltanto quattro preferenze per Mario Draghi. Come già avvenuto ieri sono diversi i voti che, quanto meno, fanno sorridere: stavolta è toccato al CT della Nazionale di calcio campione d’Europa Roberto Mancini ricevere un voto così come all’attore e comico Nino Frassica, al conduttore Massimo Giletti, al presidente della Lazio Claudio Lotito, all’attore Christian De Sica e al cantante Claudio Baglioni. In questa seconda tornata elettorale sarebbe stata necessaria la maggioranza dei due terzi e quindi 673 voti su 1009 votanti, quorum necessario anche domani; dalla quarta votazione basterà la maggioranza assoluta.

conflitti in famiglia