fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Vittoria schiacciante di PD e Movimento Cinque Stelle a Napoli, ballottaggio a Benevento e Caserta. Cosa è successo nell’Agro e nella Valle dell’Irno

elezioniLe elezioni comunali che si sono svolte il 3 e 4 ottobre hanno portato risultati decisamente positivi per le coalizioni di centro-sinistra, che soprattutto nelle grandi città non ha lasciato scampo ai rivali degli altri partiti.

Un discorso che vale anche per la Campania. A Napoli il candidato sindaco Gaetano Manfredi, appoggiato da PD e Movimento Cinque Stelle ha totalizzato il 62,88% dei consensi, staccando nettamente il suo principale antagonista Catello Maresca, fermo al 21,88%. Non c’è stata storia nemmeno a Salerno, dove il sindaco uscente Vincenzo Napoli ha riconquistato la fascia tricolore raccogliendo il 57,40% delle preferenze. Si andrà al ballottaggio a Caserta, dove se la giocheranno Carlo Marino e Gianpiero Zinzi, e a Benevento con Clemente Mastella che non è riuscito a strappare la riconferma al primo turno per pochissimi voto e se la dovrà vedere con Luigi Perifano.
Analizziamo quanto accaduto in provincia di Salerno, dove si sono recati alle urne il 63,63% degli aventi diritto, e più nello specifico nell’Agro Nocerino-Sarnese e nella Valle Dell’Irno. A Corbara è stato rieletto per il terzo mandato consecutivo Pietro Pentangelo. A Fisciano netta affermazione del primo cittadinio uscente Vincenzo Sessa, che si è attestato al 75,85% delle preferenze, staccando di oltre 4500 voti Rosario Pacifico. A Sant’Egidio del Monte Albino Antonio La Mura diventa sindaco a tutti gli effetti, dopo che ha sostituito per oltre un anno Nunzio Carpentieri, diventato consigliere regionale. Nessun ribaltone nemmeno a Siano, dove Giorgio Marchese ha vinto col 72,56% delle preferenze.

Pin It

Sostieni il tuo giornale:
fai una donazione
al Risorgimento Nocerino

Cerca