fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

In giornata l'Unità di Crisi regionale si riunirà proprio per approfondire i reali pericoli di avvicinamento alla soglia dell'1,25 dell'indice Rt che significherebbe passaggio alle misure più restrittive previste dal DPCM

di Redazione

1 marzo 2021 bollettinoCalo di tamponi nel weekend, ma non si arresta la curva di nuovi casi Covid-19 in Campania, con la percentuale positivi-tamponi che sale al 12,96%; ieri era al 10,50%. Tasso al 13,31% (ieri 10,97%) se si considerano solo i test molecolari.

Non è solo il tasso di positività a preoccupare, ma anche l'indice Rt in progressione dopo l'1,04 registrato nell'ultima rilevazione del 26 febbraio. A 1,25 si passerebbe in automatico in zona rossa. Un rischio concreto, abbinato al crescente numero di ricoverati gravi, al punto che in giornata si riunirà l'Unità di crisi regionale per le relative valutazioni. Secondo l'odierno bollettino dell'Unità di Crisi regionale, sono stati registrati 1.896 nuovi positivi (ieri 2.561), di cui 105 da test antigenici, emersi su 14.623 tamponi processati (ieri 24.368), di cui 1.175 antigenici. In 158 sono risultati sintomatici. Sale il numero di guariti giornalieri, 946 (ieri 524). I decessi sono 20 (ieri 5), di cui 12 nelle ultime 48 ore. Risale decisamente il numero di ricoverati in terapia intensiva, 140 (ieri 130), su 656 posti disponibili; in degenza ordinaria invece scendono a 1.337 (ieri 1.341) su una disponibilità di 3.160 posti letto. VACCINI. Stando all'ultimo aggiornamento delle ore 14 del "Report vaccini anti Covid-19", in Campania sono state effettuate 396.882 somministrazioni (ieri 386.404) su 517.115 dosi disponibili. 116.139 persone hanno ricevuto entrambe le dosi. Per percentuale di vaccinati rispetto alle dosi è attualmente la terza regione con il 76,7%. In tutta Italia sono stati 4.354.008 (ieri 4.258.271) i cittadini che hanno ricevuto almeno la prima dose fino ad ora. Di questi, 1.411.663 (2,37% della popolazione) hanno ricevuto anche la seconda dose.

Pin It