fbpx

il Nuovo Risorgimento Nocerino

 

Pin It

Domani riunione dell'Unità di Crisi per valutare il da farsi dopo l'incremento di casi negli istituti scolastici. Sale la percentuale di positivi, stabili i ricoverati

di Redazione

Leggero calo di tamponi rispetto a ieri, ma resta stabile il numero di nuovi contagi da Covid-19 in Campania, con la percentuale positivi-tamponi che sale però all'8,33%; ieri era al 7,92%.

In aumento invece i nuovi casi registrati in ambito scolastico negli ultimi giorni, al punto che il governatore Vincenzo De Luca starebbe valutando una nuova chiusura degli istituti scolastici, parziale o totale, almeno per ciò che riguarda superiori, medie e ultime due classi delle primarie. Proprio per il boom di contagi, nella giornata di domani si riunirà l'Unità di Crisi per valutare la situazione epidemiologica analizzando i dati sulle scuole. Si fa spazio quindi l'ipotesi di una nuova ordinanza che riporti alla didattica a distanza per molti studenti. Secondo l'odierno bollettino dell'Unità di Crisi regionale, sono stati registrati 1.544 nuovi positivi (ieri 1.539), di cui 101 da test antigenici, emersi su 18.514 tamponi processati (ieri 19.429), di cui 2.623 antigenici. In 83 sono risultati sintomatici. Stabile il numero di guariti giornalieri rispetto a ieri, 1.276 (ieri 1.264). I decessi sono 36 (ieri 17), di cui 11 nelle ultime 48 ore e 25 in precedenza ma registrati ieri. Fermo il numero di ricoverati in terapia intensiva, 100 (ieri 100), su 656 posti disponibili; in degenza ordinaria scendono a 1.468 (ieri 1.475) su una disponibilità di 3.160 posti letto. In Italia i nuovi casi Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore sono 13.659 (ieri 13.189). 421 i decessi (ieri 476). VACCINI. Stando all'ultimo aggiornamento delle ore 7 del "Report vaccini anti Covid-19", in Campania sono state effettuate 195.182 somministrazioni (ieri 190.626) su 185.845 dosi disponibili. 84.951 persone hanno ricevuto entrambe le dosi. Per percentuale di vaccinati rispetto alle dosi è attualmente la prima regione con il 105%, utilizzando la sesta dose. In tutta Italia sono stati 2.233.982 (ieri 2.166.053) i cittadini che hanno ricevuto almeno la prima dose fino ad ora. Di questi, 867.237 (1,44% della popolazione) hanno ricevuto anche la seconda dose.

Pin It